Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza su Bacchetti del Catania. Sirene anche per Calamai

Cosenza su Bacchetti del Catania. Sirene anche per Calamai

– di Antonio Clausi –
Il difensore mancino gioca con il Catania, che però potrebbe privarsene. I rossoblù pronti a prenderlo in prestito secco o con diritto riscatto. Il mediano pista 

Chiusasi improvvisamente la porta per Nicoló Gigli (’96), le attenzioni del Cosenza sono rivolte ad un altro difensore mancino. Sul taccuino di Mauro Meluso é finito il nome di Loris Bacchetti (’93), tesserato dal Catania solo la scorsa estate. La differenza con Gigli non è di poco conto perché il centrale etneo è un calciatore che non può più vantare lo status di over, ma che ugualmente potrebbe rappresentare un investimento per il futuro. Il ds dei Lupi ha già parlato con il club rossazzurro, sottolineando diverse soluzioni che vanno dal prestito secco ad un’operazione che prevederebbe l’acquisizione a titolo temporaneo con diritto di riscatto. Bacchetti, inseguito in questo mercato anche dal Catanzaro dove ha già militato, è cresciuto nelle giovanili del Pescara con cui ha esordito a soli 18 anni in Serie B. A seguire, la sua carriera è stata segnata da una serie di prestiti. Due volte al Ceravolo, poi per metà campionato a Lanciano. Nell’ultimo torneo ha indossato la casacca della Juve Stabia. Partito come titolare, molto apprezzato da Pancaro, ha subito un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco fino al prestito di Ancona. Ad agosto di nuovo Pancaro lo ha indicato come rinforzo da mettere sotto contratto e il Catania ha eseguito gli ordini. Per Bacchetti, tuttavia, lo spazio è stato ridotto al lumicino: appena 90′ nella vittoriosa trasferta di Matera alla terza giornata. Adesso riecco la Calabria all’orizzonte, ma la novità è proprio il Cosenza che vorrebbe soffiarlo alle Aquile. Per farlo dovrebbe privarsi di un over e tenere d’occhio il Siena…
A CENTROCAMPO. Il Cosenza secondo tuttomercatoweb pare essere vigile su Matteo Calamai (’91). Piace alla Paganese (sarebbe un ritorno) e alla Reggiana. Anche in questo caso, trattandosi di un elemento non più giovanissimo, non sarebbe un’operazione indolore e qualcuno dovrebbe partire. Nel campionato in corso ha giocato sempre difendendo strenuamente la maglia dell’Ischia, prossimo avversario dei silani. Cresciuto nel Viareggio, vanta trascorsi in Lega Pro pure con Carpi e Venezia. La prima opzione per la mediana resta Carmine Giorgione (’91) del Messina.

Related posts