Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Brutium non sfonda ad Amantea. Illude Spadafora, poi è 1-1

La Brutium non sfonda ad Amantea. Illude Spadafora, poi è 1-1

La squadra degli ultras della Curva Nord trova subito il vantaggio, ma subisce un altro rigore prima del break. Nella ripresa, nonostante la superiorità numerica finisce pari.

Torna con un pareggio in tasca la Brutium Cosenza dalla trasferta di Amantea, ma ha il doppio rammarico di essere passata per prima in vantaggio e di non avere sfruttato, una volta raggiunta, la superiorità numerica. La formazione di Libero tuttavia ha mostrato progressi incoraggianti, segno che gli interventi sul mercato potrebbero aver dato la scossa giusta. La classifica resta drammatica, ma c’è tutto il girone di ritorno per cambiare musica. CRONACA. La prima azione è di marca ospite. Spadafora conquista una punizione che calcia Daniele servendo il bomber. La rasoiata di Spadafora, complice un terreno reso difficile dalla pioggia, schizza veloce e beffa Tucci che al primo tiro deve già raccogliere la sfera in fondo al sacco. I blucerchiati si riversano in avanti creando un paio di occasioni pericolose. Curcio viene fermato sul più bello da Ponzio, la zuccata di Miraglia va fuori di poco e Gardi infine dice di no a Rosario De Luca. Dall’altra parte Daniele trova il tempo di mangiarsi un gol semplice-semplice, ma il suo piattone finisce in bocca al pipelet tirrenico che salva il punteggio. La doccia fredda per la Brutium arriva prima del break quando l’arbitro indica il dischetto. De Luca è freddo sigla l’1-1. Contestualmente viene espulso Fera, reo di aver colpito con un ceffone a La Regina, che costringe l’Amantea a giocare in inferiorità numerica i secondi 45’. La pioggia però si impadronisce della ripresa favorendo i padroni di casa che non corrono grossi pericoli. Non che la Brutium abbia fatto tanto per crearli, ma l’andamento del match avrebbe potuto sorridere alla squadra degli ultras della Curva Nord. Domenica al Marca il sentito derby con l’MKE Catanzaro.

Il tabellino:
Amantea:
Tucci, Chianello, Fera, Colombo, Percivalle, De Luca Cri., Curcio (46’ Scanga), Trotta, De Luca Ros., Miraglia, Piluso (57’ Trunzo). A disp.: Notaro, Motolese, Pirillo, Oleandro. Allenatore: Caruso
Brutium Cosenza: Gardi, Scarlato, Russo, La Regina, Ponzio, Napolitano (75’ Coscarelli), Fiumara (83’ Scarlato ), Caruso, Spadafora, Daniele (67’ Principato), Attanasio. A disp.: Ricci, Spizzirri, Giudice, De Luca, Allenatore: Libero.
Arbitro: De Luca Di Paola
Marcatori: 1’ Spadafora (B), 44’ De Luca Ros. (A, rig.)
Note: Spettatori circa 300. Espulso al 44’ Fera (A) per comportamento violento. Ammoniti: Colombo (A), Ponzio (B), Perciavalle (A), Gardi (B), De Luca Ros. (A)., Napolitano (B), Coscarelli (B).

Risultati 16° giornata:
A. Botricello-Cotronei 0-0; Cariati-Promosport 3-1; Amantea-Brutium Cosenza 1-1; Corigliano-Garibaldina 3-2; Filogaso-Juvenilia  2-2; Luzzese-San Fili 2-0; MKE-Silana 2-0; SoveratoDavoli-Torretta 1-1;
Classifica:
Luzzese 41; Corigliano 37; Cotronei 30; Cariati 29; S.Fili, MKE Catanzaro e Amantea 24; Juvenilia 22; Promosport 21; Torretta 20; Garibaldina 19, Filogaso 19; Botricello 18, SoveratoDavoli 14, Brutium Cosenza 10, Silana 1

Related posts