Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ischia-Cosenza: le pagelle

Ischia-Cosenza: le pagelle

Le reti sbagliate dagli attaccanti potevano costare caro ai rossoblù. Perina super come al solito, prestazioni positiva da parte di Statella e degli autori dei gol.

Vittoria doveva essere e vittoria è stata con i Lupi che hanno fallito una miriade di occasioni per arrotondare il punteggio. L’Ischia è stata viva più del previsto perché non azzannata al collo dai silani. Male i due attaccanti (in foto il rigore sbagliato da Raimondi, foto Trani), mentre ancora una volta Perina è stato il migliore dei suoi insieme a Statella e allo stesso Arrigoni. (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 7 (il migliore) Incerto in occasione di un’uscita al limite dell’area, ma è strepitoso su Kanoute che calcia libero e su Calamai nella ripresa. Salva pure sull’ex Meduri.
CORSI: VOTO 5.5 Soffre inizialmente il dinamismo di Porcino, poi gli prende le misure fino all’errore che porta l’esterno campano al pareggio.
TEDESCHI: VOTO 6.5 Segna il suo secondo gol stagionale, poco prima salva sulla linea negando il vantaggio all’Ischia. Da rivedere in alcune situazioni difensive, compreso il gol, ma di testa è un gigante.
BLONDETT: VOTO 5.5 Nel primo tempo l’Ischia penetra centralmente e si perde Kanoute. Nella ripresa il colored lo salta faciale e centra il palo. Si riscatta con una chiusura da favola.
CIANCIO: COTO 6 Tante accelerazioni nel primo tempo, poi resta maggiormente guardingo per tornare a spingere sull’1-1.
CRIACO: VOTO 5.5 Si vede meno in fase offensiva rispetto al solito, ma è una delle cause del rigore guadagnato.
ARRIGONI: VOTO 7 Fondamentale a protezione della difesa. Non si contano i palloni conquistati. La punizione, poi, bissa la rete della scorsa stagione sull’Isolaverde.
FIORDILINO: VOTO 5 Sottotono, sbaglia anche qualche semplice appoggio. Non attraversa un buon momento di forma.
STATELLA: VOTO 7 E’ il migliore almeno ex-aequo con Perina. Crea i presupposti per il penalty e serve assist d’oro per gli attaccanti. Su una ripartenza poteva essere meno egoista….
RAIMONDI: VOTO 4.5 (il peggiore) Bravo a procurarsi il calcio di rigore, ma lo fallisce in malo modo così come fallisce un diagonale nella ripresa. Il problema è di natura psicologica.
ARRIGHINI: VOTO 4.5 I gol falliti nella ripresa a porta spalancata per poco non costavano la vittoria.
ROSELLI: VOTO 6 Stranamente il Cosenza ha concesso più del dovuto in fase di non possesso. Ma la vittoria lo porta in orbita.

subentrati:
VUTOV: VOTO 6.5 Pimpante e sgusciante. Crea scompiglio e si procura la punizione trasformata da Arrigoni.
CAVALLARO SV
PINNA SV

Related posts