Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, ora Raimondi non è più intoccabile. Il Feralpisalò chiede informazioni

Cosenza, ora Raimondi non è più intoccabile. Il Feralpisalò chiede informazioni

  – di Antonio Clausi –
Non è da escludere a priori la partenza dell’attaccante rossoblù dopo l’ennesima prestazione negativa. Piace al club lombardo che milita nel girone A della Lega Pro.

La posizione di Andrea Raimondi (’90) non più così stabile, specialmente dopo la brutta prestazione di Ischia, l’ennesima. L’ex fantasista del Venezia non è riuscito a conquistare i tifosi del Cosenza, né a centrare il primo gol con la maglia rossoblù. Di occasioni, tuttavia, Roselli gliene ha date diverse, schierandolo titolare nelle ultime cinque apparizioni. Per 11 volte su 17 incontri è partito dal 1′, mentre negli altri 6 match è subentrato dalla panchina. Insomma, nel girone di andata è stato sempre utilizzato. In poche occasioni ha raggiunto la sufficienza, situazione che non descrive affatto le grandi potenzialità del trequartista veneto. In allenamento dimostra il suo valore quotidianamente, mentre la domenica è come se si bloccasse psicologicamente. Il suo curriculum parla chiaro: Raimondi non è il calciatore visto a Cosenza. In virtù della situazione venutasi a creare, non è da escludere la cessione. Un’eccellente cessione, perché Meluso si fionderebbe sul mercato alla ricerca di un elemento di prima fascia come è tutt’ora considerato Raimondi. In estate arrivò in Calabria dopo un lungo inseguimento a margine di un stagione stellare in Laguna. Adesso è al bivio: cercare il riscatto al Marulla o chiudere l’esperienza rossoblù e provare altrove. Il Feralpisalò è interessato: gli darebbe la maglia numero dieci e la possibilità di esprimersi nel girone settentrionale dove ha fatto tanto bene. Ad ogni modo sia chiaro un aspetto: non sarebbe la società a spingerlo al trasferimento, sarebbe una sua decisione.

Related posts