Cosenza Calcio

La Casertana non sfonda a Pagani (2-2). Cosenza a -4 dalla vetta

De Angelis e Matute non bastano a Romaniello per vincere il derby. I padroni di casa rimontano due volte con Guerri e Caccavallo.

Non vince la Casertana, anche se ai punti avrebbe meritato di farlo. Il 2-2 maturato a Pagani ha consentito al Cosenza di rosicchiare due lunghezze alle prime tre della classe e portarsi così a -4 dalla vetta: un risultato pazzesco considerando i presupposti. CRONACA. Romaniello a sorpresa inserisce a centrocampo due nuovi arrivati, Marano e Matute, con Mancosu in panchina e Rajcic addirittura non convocato, in attacco Negro e De Angelis con quest’ultimo preferito a Jefferson che non è ancora al meglio. Paganese che parte bene e ci vuole il miglior Gragnaniello nei primi minuti per tenere a bada gli azzurri, all’ 8’ punizione insidiosa di Carcione, respinge Gragnaniello si avventa sulla sfera Cicerelli, ma provvidenziale ancora il numero uno casertano che salva il risultato. La risposta rossoblù è sui piedi di Matute che raccoglie il pallone messo dietro da Marano, autore di un’ottima discesa, ma la svirgola e il pericolo è scampato per i locali. Un po’ a sorpresa arriva il vantaggio della capolista al 20’: De Angelis scatta in contropiede su assist di Negro, attende l’uscita del portiere e deposita in rete con il settore ospiti che esplode di gioia. Sei minuti e arriva la seconda occasione per il neo acquisto Matute che con un tiro a giro da sinistra prova a realizzare, ma ci arriva Marruocco con un colpo di reni salvando con la mano destra. Paganese che si rivede al minuto 28 con una punizione dal limite di Carcione, bravo Gragnaniello che blocca a terra, palla che passa tra le gambe dei calciatori in barriera. Due minuti e arriva una nuova occasione per la Casertana con Capodaglio che batte una punizione da destra, palla per Murolo che non colpisce di testa ma sul secondo tentativo calcia di destro, palla alta L’ex Evangelista Cunzi ha il dente avvelenato e prova a pungere prima al 40’ con una girata appena in area, conclusione debole che Gragnaniello blocca senza problemi, ci riprova un minuto dopo con una pregevole rovesciata, l’estremo casertano salva ancora mandando in angolo. Inizio ripresa scoppiettante al 7’ Matute brucia i guantoni a Marruocco che arriva sul palo lontano e nega la gioia al camerunense. Al 9’ pareggio paganese con Guerri che realizza sottomisura su respinta miracolosa di Gragnaniello che aveva salvato su Caccavallo che aveva calciato a botta sicura. Arbitro a dir poco scandaloso al 20’ con De Angelis lanciato a rete e abbattuto al limite dell’area, niente fallo e niente espulsione. Casertana scossa che ci prova subito dopo con Mancosu con Marruocco fuori dai pali, palla di poco a lato. Derby molto sentito e molto livellato, abbastanza duri anche i colpi, infatti finisce anzitempo negli spogliatoi l’autore del gol Guerri per fallo da dietro ai danni di Mancosu al 37’. Minuti finali infuocati: al 42’ Matute realizza il vantaggio, dopo uno stop a volo in area e ottima girata nell’ angolino alto alla sinistra di Marruocco, ma dura poco, grave errore della retroguardia rossublù con Gragnaniello che atterra Caccavallo, rigore che lo stesso ex rossoblù realizza. A gara quasi finita rocambolesca azione in area paganese, ma la palla dopo diverse conclusioni non entra, è l’ultima occasione. (sportcasertano.it)

Il tabellino:
PAGANESE (4-3-3): Marruocco 5.5; Esposito 5.5, Sorbo 5, Dozi 4.5, Bocchetti 5.5; Deli 6 (40′ st Palmiero sv), Carcione 6.5, Guerri 6.5; Caccavallo 7.5, Cunzi 6.5, Cicerelli 6 (23′ st Gurma 6). In panchina: Borsellini, Acampora, De Feo, Palmiero, Grillo, Martiniello. Allenatore: Grassadonia 6.5
CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello 6.5; D’Alterio 5.5, Rainone 6, Murolo 5.5; Mangiacasale 5.5, Matute 7, Capodaglio 5.5, Marano 5.5 (11′ st Mancosu 5.5), Tito 5.5; Negro 5.5 (13′ st Jefferson 6), De Angelis 7.5. In panchina: Maiellaro, Gala, Guglielmo, Finizio, De Marco, Cesarano, Pezzella, Varsi, De Filippo. Allenatore: Romaniello 6
ARBITRO: Mainardi di Bergamo 6
RETI: 21′ pt De Angelis (C), 8′ st Guerri (P), 42′ st Matute (C), 44′ st Caccavallo (P, rig.)
NOTE: Spettatori 2000 con 500 sostenitori casertani. In tribuna il Presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina. Espulso al 37′ st Guerri per gioco falloso. Ammoniti: Capodaglio, Marano, D’Alterio. Angoli 5-3 per la Paganese. Recupero: 1′ pt – 3′ st

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina