Tutte 728×90
Tutte 728×90

Morrone, prove di fuga

Morrone, prove di fuga

Domenica delicata trasferta a Cerisano prima di concentrarsi sul big-match contro il Castrolibero. Ancora assente il bomber Olivito, mentre non ci sono dubbi per il modulo: è 4-3-3.

Un 2016 iniziato nel migliore dei modi per la Morrone, il successo sul Celico ha confermato lo stato di salute della capolista. Un cammino perfetto che ha visto i granata battere tutti gli avversari affrontati fin ad ora, consolidando la posizione di vertice in classifica. Ma si sa, il calcio riserva sempre sorprese e le insidie sono dietro l’angolo. La squadra granata non può e non deve essere sazia. Con questo spirito battagliero, gli uomini di De Lio si sono ritrovati lunedì 11 gennaio al centro sportivo Marca, per preparare al meglio la delicata trasferta di Cerisano. Obiettivo dichiarato è la nona vittoria consecutiva, prima di andare ad affrontare la seconda della classe, Castrolibero, nel big match del 23 gennaio. Un allenamento molto blando, teso a sciogliere i muscoli, dopo il duro lavoro svolto ad inizio mese: prima una parte atletica, con prof Manna ha spronare la truppa e poi lezioni di tattica e partitella sotto gli ordini di Mister De Lio. Nella serata di Giovedì, sempre presso il centro sportivo Marca, è andata in scena un’amichevole con i padroni opposti il Piretto, squadra che milita tra alterne fortune nel campionato di seconda categoria. Partita piacevole che ha visto la Morrone imporsi, tra buone giocate e momenti di amnesia che devono suonare come un campanello d’allarme in vista della partita di domenica. Solo con la massima concentrazione e lo spirito di sacrificio, i granata potranno continuare a recitare un ruolo da protagonisti in questo campionato. A Cerisano gli uomini di Mister De Lio andranno ad affrontare una squadra di bassa classifica che proprio per questo venderà cara la pelle, essendo affamata di punti. Ancora indisponibile bomber Oliveto, incerta la data del suo rientro. U’ assenza che si va ad aggiungere a quelle dei lungodegenti Ciano e Conforti. Non sarà della partita neanche il centrocampista Corrao, assente per motivi personali. Nonostante le molte defezioni, la Morrone non può appigliarsi però a nessun alibi, vista la rosa “lunga” e competitiva costruita dagli addetti ai lavori. Per quanto riguarda il modulo, si va verso la conferma del collaudato 4-3-3, marchio di fabbrica di questa capolista.

Related posts