Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti, cinquina del Cosenza all’Akragas (5-0)

Berretti, cinquina del Cosenza all’Akragas (5-0)

Fabbricatore, Stranges e Bilotta nel primo tempo, M.Novello e Sbarra sul finire del match piegano le deboli resistenze dei biancazzurri mai stati in partita.

Nel primo match del 2016, valido per la quattordicesima giornata del campionato Berretti girone D, il Cosenza di mister Tortelli ottiene una stracciante vittoria ai danni dell’ Akragas. Di fatto, i piccoli Lupi, battono per cinque marcature a zero i pari età della compagine di Agrigento, ottenendo una vittoria importante dopo che il 2015 si era concluso con una amara sconfitta (2-1 nei minuti di recupero contro la Fidelis Andria). Decisiva è stata la bravura tattica del tecnico bruzio che, in 90′, non ha concesso alcun occasione da gol agli avversari, castigandoli nei loro punti deboli. CRONACA. Il match, che si è disputato sul terreno di gioco del centro sportivo Marca, vede il Cosenza partire subito forte con il piede schiacciato sull’acceleratore. Al 8′ si sblocca la partita con Fabbricatore che, dopo un azione corale, batte Incardona portando i rossoblù sul punteggio di 1-0. Passano appena due minuti e il Cosenza raddoppia con il fantasista Stranges che, con un colpo da maestro, colpisce la retroguardia ospite. Il doppio schiaffo ricevuto taglia le gambe ai biancoazzurri di Agrigento che, al 19′ subiscono la terza marcatura con Bilotta. Col passare dei minuti, il risultato non cambia e il primo tempo si conclude sul parziale di 3-0 per i Lupacchioti agli ordini di mister Tortelli. La riprese vede l’Akragas spingere tentando di accorciare le distanza. Fuori i difensori Ferraro e Musmeci, dentro i più offensivi Mazza e Caruso. Al 47′ il Cosenza rimane in inferiorità numerica perchè Aloisi, a seguito di un intervento da dietro ai danni di un avversario, viene espulso dal direttore di gara. Il Cosenza, però, non subisce l’inferiorità numerica e controlla il match senza soffrire, anzi al minuto 87′ trova il poker con Mattia Novello, abile a smarcarsi in area e battere, per la quarta volta, Incardona. Scoccato il 90′, il signor Russo decreta 3 minuti di extra-time e, con l’Akragas tutto in avanti alla ricerca del gol della bandiera, il Cosenza trova il pokerissimo in contropiede con Sbarra che, definitivamente, chiude il match. Inizia alla grande, dunque, il 2016 del Cosenza di Tortelli. Con questa vittoria, i giovani rossoblù si porta a quota 14 punti occupando la nona posizione in graduatoria, in attesa delle partite del tardo pomeriggio e di domani. (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
Cosenza: Bellanza, M. Novello, Aloisi, De Luca, Di Somma, Canonaco (85′ Pisani), Bilotta, Iudicelli (54′ Zuccarelli), Trombino, Stranges (76′ Sbarra), Fabbricatore. A disposizione: Abate, Mazza, Piluso, Lacaria. Allenatore: Tortelli.
Akragas: Incardona, Capraro, Ferraro (46′ Mazza), Musmeci (46′ Cacciatore), Fanale (58′ Caruso), Contino, Giarrusso, Musumeci, Leone, Alba, Alfano. A disposizione: Grassadonia, Mulè. Allenatore: Miccichè
Arbitro: Signor Arturo Russo di Catanzaro
Marcatori: 8′ Fabbricatore, 10′ Stranges, 19′ Bilotta, 84′ M.Novello, 93′ Sbarra
Note:
Pomeriggio umido. Terreno di gioco in sintetico. Spettatori circa 50. Espulso: 47′ Aloisi (CS) per gioco scorretto .Ammoniti: 39′ Di Somma (CS), 41′ Canonaco (CS), 62′ Leone (AK), 89′ Cacciatore (AK). Angoli 6 a 5 per l’Akragas. Recuperi: 1′ pt e 3′ st.

 

Related posts