Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non cambia abito. Raimondi più di Vutov in attacco

Il Cosenza non cambia abito. Raimondi più di Vutov in attacco

Il tecnico rossoblù ha convocato 20 calciatori per la trasferta a Martina. Ritorna La Mantia, che andrà in panchina insieme a Cavallaro. 

Non dovrebbero esserci novità rispetto all’undici sceso in campo ad Ischia sabato scorso. Giorgio Roselli nel corso della rifinitura di questa mattina non ha dato come al solito grosse indicazioni per quanto riguarda la formazione titolare, bensì ha provato uomini e schemi in funzione di una serie di situazioni che potrebbero verificarsi poi in partita. Lo aveva già fatto giovedì nel test, quando aveva sistemato Ciancio sulla mediana ipotizzando un 4-3-3 con Statella, Arrighini e Raimondi sulla prima linea. E’ probabile, tuttavia, che non si discosterà dal suo personale marchio di fabbrica: quel 4-4-2 che ha condotto i Lupi al quarto posto in classifica. Allora, davanti a Perina, toccherà a Corsi agire sulla destra con Ciancio a fare su e giù sulla fascia sinistra. I due marcatori, in attesa che venga conclusa la trattativa con Kastriot Dermaku (‘91) o chi per lui, saranno ancora Tedeschi e Blondett. A centrocampo scelte obbligate: Criaco e Statella sulle ali, con Fiordilino di fianco ad Arrigoni, sempre più punto di riferimento e regista dell’intera squadra rossoblù. In attacco chi si aspettava un Vutov con la maglia numero dieci sulle spalle probabilmente resterà deluso, perché, dalle indicazioni arrivate dal rettangolo di gioco, pare che tocchi ancora a Raimondi. Il fantasista veneto avrà così un’altra possibilità di dimostrare tutto il suo valore e di cancellare le prestazioni negative che si sono susseguite nel corso dei mesi. Il calciatore, sebbene ufficialmente non sia sul mercato, sta valutando l’idea di potersi trasferire nel girone settentrionale: su di lui ha messo gli occhi la Cremonese. Per non farsi trovare impreparato il direttore sportivo Mauro Meluso ha sondato il terreno con Radoslav Kirilov (‘92) del Südtirol, ma il club altoatesino sembra non intenzionato a privarsi del suo attaccante. Non è in discussione e infine l’utilizzo di Arrighini. La Mantia è stato convocato insieme ad altri 18 atleti e si accomoderà in panchina con Cavallaro. Questo l’elenco completo dei 20: Arrighini, Arrigoni, Blondett, Cavallaro, Ciancio, Corsi, Criaco, Fiordilino, Guerriera, La Mantia, Minardi, Perina, Pinna, Raimondi, Saracco, Soprano, Statella, Tedeschi, Ventre, Vutov.

Related posts