Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Calderini? Per tutti certe volte cambiare aria fa bene”

Roselli: “Calderini? Per tutti certe volte cambiare aria fa bene”

Il tecnico: “Ottimo calciatore, ci sentiamo spesso. La decisione presa in estate è stata a vantaggio specialmente di Elio che oggi si ritrova in una grande piazza”.

Giorgio Roselli durante la conferenza stampa di questa mattina ha avuto modo di rispondere ad una serie di domande riguardanti il prossimo avversario del Cosenza e, soprattutto, il grande ex della partita Elio Calderini. Netto il giudizio su una squadra costruita per il salto di categoria. “Mi aspetto un Catania forte, perché viene da due partite in cui meritava di vincere. Parlo specialmente dell’ultima gara casalinga dove gli etnei hanno avuto almeno sette palle gol ed hanno sbagliato un rigore. Questa rabbia gli è rimasta in corpo e sono certo che la metteranno in campo domani sera. I siciliani sono partiti con una grossa penalizzazione e rincorrere partendo da molto dietro non è mai semplice. Hanno, però, tutte le carte in regola per fare una striscia positiva ed avvicinarsi alle prime della classe come ad esempio sta facendo il Matera”. Pippo Pancaro, cosentino di Acri, è finito nell’occhio del ciclone da qualche settimana. “Pancaro sta svolgendo un ottimo lavoro. Il Catania è partito con una squadra costruita all’ultimo momento ed è normale avere dei cali nel corso del campionato. Nei primi turni del 2016 ha raccolto meno di quanto visto in campo. Purtroppo Catania è una piazza molto esigente ed è normale che si possa mettere in discussione il tecnico. Lo siamo tutti noi quando le cose non vanno per il verso giusto”. Ultima battuta dedicata all’ex di turno Elio Calderini. “Spesso ci sentiamo, è successo anche dopo la gara di andata al Massimino e ogni tanto mi manda qualche messaggio – rivela Roselli – Calderini a Cosenza ha fatto benissimo ed ha lasciato un ottimo ricordo. Sono del parere, però, che la scelta effettuata in estate sia stata a vantaggio di tutti, specialmente di Elio che oggi si ritrova in una grande piazza e può lanciarsi nel calcio che conta. L’anno scorso è stato molto utile da quando sono arrivato io, ma forse più utile ancora prima che mi sedessi sulla panchina dei Lupi. Rimane pertanto un ottimo calciatore, ma secondo la nostra opinione era arrivato il momento che andasse via da Cosenza. Ci sono dei momenti in cui cambiare aria per tutti noi fa bene e penso sia stato un bene anche per Calderini”.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it