Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti da infarto. Cosenza sotto 3-0 col Catanzaro, poi vince 4-3!

Berretti da infarto. Cosenza sotto 3-0 col Catanzaro, poi vince 4-3!

I Lupacchiotti di Tortelli autori di una partita pazzesca. Subiscono tre reti dai giallorossi, poi ribaltano tutti con Fabbricatore, Canonaco, Trombino e Lacaria. 

Se fosse successo al derby dei grandi se ne sarebbe parlato per mesi interi e la gara probabilmente avrebbe avuto la stessa valenza di Italia-Germania a Messico ’70. Il 4-3 con cui la Berretti del Cosenza ha battuto il Catanzaro è da infarto, specialmente perché a portarsi inizialmente sul 3-0 nel primo tempo sono stati i giallorossi. Le reti di Fabbricatore, Canonaco (eurogol), Trombino e Lacaria in pieno recupero hanno poi ribaltato il punteggio mandando in estasi il centinaio di spettatori presenti. CRONACA. L’incontro come detto non inizia nel migliore per i piccoli rossoblù che si ritrovano sotto nel punteggio già al 4′ quando gli ospiti trovano il vantaggio con Lionetti. Passano pochi giri d’orologio e il Catanzaro raddoppia con Vitale. Un uno due che taglia le gambe ai Lupacchiotti che al 22′ subiscono il colpo del tre a zero con Bonadio. Sotto nel punteggio a soli 22 minuti dall’inizo del match Tortelli prova a riorganizzare i suoi cambiando qualcosa dal punto di vista tattico. Cambio che sortisce gli effetti sperati al 28′ quando Fabbricatore sigla il punto del 3-1 sfruttando una grave incertezza del pipelet del Catanzaro. Da lì in poi solo Cosenza in campo, ma gli attacchi rossoblù sono facilmente disinnescati dalla retroguardia giallorossa e il primo tempo si conclude sul parziale di 3-1. La ripresa vede il Cosenza cercare la marcatura che riaprirebbe il match e la trova al 10′ della ripresa con Canonaco che con una bordata lascia di sasso l’estremo difensore catanzarese e porta il risultato sul 3-2. Con un solo gol di scarto, i piccoli rossoblù credono nell’impresa e i cambi di Tortelli lo dimostrano. Fuori Mazza e Sbarra, dentro i più offensivi McGranagan e Lacaria. Cambi azzaccati e all ’82’ Trombino trova il punto del 3-3. Con il risultato in parità e con poco meno di 10′ a disposizione delle due squadre il punteggio sembra essere quello finale ma, come spesso accade nel calcio, la grinta e la voglia di tre punti premiano il Cosenza che, al 92′, trova il clamoroso 4-3 con il neo entrato Lacaria,  pronto a battere Spano e regalare una grande gioia al Cosenza. La partita non finisce qui dato che al 93′ lo stesso Lacaria viene espulso per doppia ammonizione, ma il tempo a disposizione del Catanzaro è davvero poco per organizzare qualche azione offensiva così, dopo 5 minuti di recupero, il signor Condò decreta la fine delle ostilità. Dopo il KO dello scorso turno di campionato i ragazzi agli ordini di Tortelli erano chiamati ad una prova altisonante per non compromettere quanto di buono fatto fino al questo momento. La risposta positiva è arrivata puntuale come un orologio svizzero proprio nell’incontro più sentito dai piccoli Lupi ovvero nel match contro i pari età del Catanzaro. Con questo risultato il Cosenza si ritrova ad occupare la settima piazza in graduatoria a quota 23 punti in attesa delle partite del tardo pomeriggio. (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
Cosenza: Bellanza, Sbarra (75′ Lacaria), Mazza (66′ McGranagan), Zuccarelli, De Luca, Canonaco, Bilotta, Collocolo, Trombino, Iudicelli (53′ Stranges), Fabbricatore. A disposizione: Abatematteo, Pisani, Piluso, Tribulato. Allenatore: Tortelli
Catanzaro: Spano, Matellicani, Cotroneo, Commisso, Lugliese, Rocca, Pagano, Lionetti, Vitale (85′ Tedesco), Nesticò (57′ Molinaro), Bonadio. A disposizione: Laganà, Grano, Campagna, Ricci, Tassone, Giammarinaro, Imperiale, Cirillo, Talotta. Allenatore: Procopio.
Arbitro: Filippo Condò di Taurianova (RC).
Marcatori: 4′ Lionetti (Cz), 7′ Vitale (Cz), 22′ Bonadio (Cz), 28′ Fabbricatore (Cs), 55′ Canonaco (Cs), 82′ Trombino (Cs), 92′ Lacaria (Cs).
Note: Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori circa un centinaio. Ammoniti: 39′ Sbarra (Cs), 56′ Cotroneo (Cz), 64′ Canonaco (Cs), 89′ Lacaria (Cs). Espulso al 93′ Lacaria (Cs) per doppia ammonizione. Angoli 7-3 per il Cosenza. Recuperi: 1 pt, 5 st.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it