Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Ciancio salta la rifinitura. Soprano lascia il ritiro: va verso il Bassano

Cosenza, Ciancio salta la rifinitura. Soprano lascia il ritiro: va verso il Bassano

Se il terzino non dovesse farcela, il tecnico dovrebbe rivoluzionare la formazione e adattare una serie di calciatori in ruoli non naturali. Il difensore farà ritorno al Genoa.

Giorgio Roselli incrocia le dita perché se Simone Ciancio non dovesse farcela, allora gli toccherebbe rivoluzionare l’organico. Il terzino rossoblù, che soffre maledettamente a causa di un pestone sull’alluce ricevuto a Martina, anche oggi non si è allenato e non ha sostenuto la rifinitura a Torre del Grifo, avventuristico quartier generale del Catania. Con lo sfondo dell’Etna imbiancato di neve a far da cornice, Arrighini e compagni hanno provato gli schemi che domani pomeriggio tenteranno di applicare contro l’Akragas. Senza Ciancio la soluzione più plausibile vedrebbe in campo un Cosenza iper-offensivo con Vutov e Cavallaro sulle ali con Guerriera terzino destro e Corsi a sinistra. Questo eviterebbe di dover ricorrere dal primo minuto ad un baby della Berretti: Minardi se Roselli decidesse di arretrare Arrigoni al fianco di Tedeschi con Blondett-Corsi laterali o Bilotta che indosserebbe la maglia numero due. Lo staff medico farà il possibile per rendere disponibile Ciancio e averlo tenuto a riposo è una conferma. Senza Pinna e Criaco squalificati, Statella, Caccetta e Lamantia infortunati, l’organico è ridotto al lumicino. Sulla prima linea con Arrighini dovrebbe toccare a Vutov, ma Raimondi potrebbe approfittare della situazione per rilanciarsi. Da segnalare che Marco Soprano (‘96) ha lasciato il ritiro per firmare la rescissione consensuale. Tornerà al Genoa che lo girerà al Bassano. Roselli ha quindi 17 calciatori da inserire in distinta.

Related posts