Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Messina: l’avversario

Cosenza-Messina: l’avversario

Siciliani con il nuovo allenatore Lello Di Napoli che conferma il 4-3-3. Mancherà Cocuzza, il mattatore dell’andata. Subito titolare il nuovo acquisto Scardina.

Dopo il Catania ecco il Messina. E poi ancora Catanzaro Juve Stabia. Prosegue la serie di grandi classici del calcio italiano al San Vito-Gigi Marulla. Con i peloritani sarà una partita importantissima. Per dimenticare immediatamente il ko di Agrigento con l’Akragas e per ritrovare una vittoria in casa che manca dal 19 dicembre scorso. Certo, in mezzo c’è stata la pausa natalizia e la serie di incontri in trasferta. Ma riprendere a vincere nello stadio amico è fondamentale per un Cosenza che vuole riprendere la marcia per obiettivi importanti. Il Messina dalla sua, dopo l’ottimo inizio, oggi, con 29 punti, si trova in una situazione tranquilla di medio alta classifica. Forse un po’ pochi per provare a puntare ai play-off, ma certamente ben lontano dalle posizioni che scottano. Sulla squadra giallorossa però, si è abbattuta in settimana la tegola Dirty Soccer che ha colpito in pieno l’allenatore Arturo Di Napoli. L’ex calciatore di Inter e Napoli tra le altre, è stato squalificato per ben 4 anni. Ha già annunciato ricorso, ma nel frattempo il Messina s’è dovuto muovere, sostituendolo per il momento con Lello Di Napoli, storico secondo allenatore di Campilongo, che da quest’estate ha invece seguito Re Artù nell’avventura messinese. Anche sul mercato, il Messina ha operato molto. Sono ben 4 i volti nuovi arrivati in questa sessione. Dal Catania sono arrivati i centrocampisti Giuseppe Russo(’83) e l’attaccante Maks Barisic (’95), dalla Lupa Castelli Romani è giunto l’attaccante Filippo Scardina (’92), mentre dalla Juve Stabia è giunto in Sicilia il difensore Francesco Mileto (’95). Sul fronte delle cessioni, ha lasciato Messina la punta Savino Leonetti (’93) finito al Rimini. Nonostante il 7° posto in graduatoria, il Messina ha un saldo negativo tra gol segnati (18) e gol subiti (20). Colpa soprattutto delle due goleade subìte: quella di Caserta (4-1) e quella interna con il Benevento (5-0). All’andata, il Cosenza ha patito proprio a Messina, la prima sconfitta dell’anno. Decisiva una doppietta di Cocuzza (in foto), che però sarà assente domani per infortunio così come Bramati e Padulano. Mancherà anche Parisi, vicino al cambio di ruolo da calciatore a team manager. Di Napoli si affiderà al collaudato 4-3-3. In porta dovrebbe esserci Berardi. I due terzini saranno Barilaro a destra e De Vito a sinistra con Burzigotti e Martinelli in mezzo. A centrocampo l’ex Fornito Baccolo saranno le due mezzali con Giorgione centrale. In avanti Tavares, sarà coadiuvato dal nuovo acquisto Scardina e da Gustavo. (Alessandro Storino)

MESSINA (4-3-3): Berardi; Barilaro, Burzigotti, Martinelli, De Vito; Fornito, Giorgione, Baccolo; Scardina, Tavares, Gustavo. In panchina: Addario, Barisic, Biondo, De Vito, Fusca, Masocco, Miletto, Russo Gen., Russo Giu., Salvemini, Zanini. Allenatore: Di Napoli

Related posts