Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Mantia insidia Vutov. Roselli: “Antonio ha fastidio al tendine”

La Mantia insidia Vutov. Roselli: “Antonio ha fastidio al tendine”

L’allenatore del Cosenza ha convocato anche Caccetta, ma non potrà fare affidamento su Ciancio e Statella. “Arrighini, come qualcun altro, potrebbe essere col fittone”.

Nell’elenco dei convocati non figurano Simone Ciancio e Giuseppe Statella. Il terzino starà fermo 15-20 giorni a causa della frattura riscontrata al piede (clicca qui), mentre l’esterno d’attacco ancora non ha recuperato pienamente dallo stiramento rimediato contro il Catania. Sono pertanto 19 i nomi presenti nella lista: Arrighini, Arrigoni, Blondett, Caccetta, Cavallaro, Corsi, Criaco, Di Nunzio, Di Somma, Fiordilino, La Mantia, Minardi, Parigi, Perina, Pinna, Saracco, Tedeschi, Ventre e Vutov. “Torna Caccetta come potete ben vedere – ha detto Roselli – Non parlo di mercato perché a me interessano solo i ragazzi che ho a disposizione. Statella tornerà in gruppo a partire da martedì, mentre su Ciancio già sapete: salterà almeno un paio di partite”. La rifinitura ha evidenziato come il trainer rossoblù tenga molto ai calci piazzati e alle soluzioni da palla ferma: contro il Messina potrebbe essere un episodio pertanto a decidere la contesa. Per ciò che concerne la formazione ci sono pochi ballottaggi. In difesa, davanti a Perina, le scelte sono quasi obbligate sebbene Di Nunzio sia pronto nel caso venga chiamato in causa. Sulle corsie laterali agiranno Corsi e Pinna, con Tedeschi-Blondett coppia di marcatori. A centrocampo il quartetto è pronto a suonare lo stesso spartito di Martina Franca: Criaco a destra, Arrigoni e Fiordilino in mediana e Cavallaro sull’out mancino compongono un reparto ben assortito e molto dinamico sulle ripartenze. In attacco i punti interrogativi maggiori. La Mantia è cresciuto molto ed è entrato in ballottaggio con Arrighini e Vutov. Parigi si sta muovendo bene in allenamento, potrebbe tornare utile nella ripresa. “Vutov ha problemi al tendine e vedremo come va – ha svelato il traine umbro – Come Cavallaro ed Arrighini, ha giocato tre gare consecutive ed è un po’ stanco. E’ un mese difficile, dovremo passarlo indenne perché poi torneremo al meglio”.

Related posts