Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza ha un’idea geniale. E vota sì… al ddl Cirinnà

Il Cosenza ha un’idea geniale. E vota sì… al ddl Cirinnà

Il club regala un biglietto del derby a chi si presenta col partner allo store e aggiunge: “Iniziativa rivolta a tutte le coppie, senza alcuna distinzione di razza e/o orientamento sessuale”.

Il Cosenza ha già vinto il derby, perché il messaggio lanciato oggi dal club di Via degli Stadi vale più di qualsiasi successo sul rettangolo di gioco. Ha la stessa valenza di una zuccata imperiosa del centravanti su un cross teso del terzino. Un gesto di emancipazione che arriva proprio nei giorni in cui si discute del disegno di legge sulle unioni civili. E’ la conferma di un’indole libertaria che la città quando vuole sa esprimere nelle forme più singolari e innovative. Domenica al Marulla arriverà il Catanzaro per la sfida delle sfide. Non è una partita come le altre, potrebbe valere il primo posto per i rossoblù e serve lo stadio pieno. La società sta portando avanti una serie di iniziative per favorire l’afflusso di pubblico e la gente sembra rispondere bene: quasi 2000 i biglietti già staccati. Coincidenza ha però voluto che domenica sia anche la festa di San Valentino, il giorno degli innamorati. Allora ecco che a qualcuno è venuta in mente un’idea carina: regalare un secondo biglietto per lo stesso settore a chi si presenta col proprio partner al Red&Blue Store (20 i tagliandi disponibili, ndr). Niente di eccessivamente ingegnoso, potrebbe obiettare qualcuno, se non fosse per una precisazione che ha fatto saltare il banco. “La nostra iniziativa è rivolta a tutte le coppie, senza alcuna distinzione di razza e/o orientamento sessuale” ha precisato il club su Facebook prendendo di fatto una posizione forte e netta. Geniale. Se fosse rappresentato in Senato, il voto della società del presidente Guarascio andrebbe di certo a favore del ddl Cirinnà che a breve (se approvato) regalerà anche all’Italia un salto culturale in materia di diritti civili ed una botta a pregiudizi diffusi verso le minoranze. Il derby parte bene, in tutti i sensi. (Antonio Clausi)

Related posts