Cosenza Calcio

A Cosenza-Catanzaro più gente che in un match di A. E cresce la Bergamini

Lazio-Verona ieri sera ha fatto registrare 6-7mila spettatori con solo 2300 paganti. La città dei Bruzi stravince il confronto col capoluogo nei match di cartello.

Cosenza-Catanzaro come una partita di Serie A? Beh, a contare uno per uno gli spettatori di Lazio-Verona disputata ieri sera all’Olimpico, si direbbe proprio di sì. Alla riapertura dei botteghini oggi pomeriggio verrà infranto il muro dei 6mila tagliandi staccati in prevendita, tanto quanti erano i presenti per il match tra biancocelesti e scaligeri. Le cronache parlano chiaro: 2300 i paganti per un totale di 6-7mila. Sul dato, ovviamente, pesano situazioni collaterali come la protesta della Curva Nord che, al pari dei colleghi romanisti della Sud, ha deciso di disertare le partite casalinghe per le barriere divisorie posizionate ad inizio stagione nei due settori popolari. In più la contestazione a Lotito ha toccato il suo apice. Giustificazioni ce ne sono, non ultima il rendimento della squadra di Pioli e un avversario con poco appeal, ma il fatto che una sfida di Lega Pro diventi di colpo più accattivante è una notizia da rimarcare. Il pubblico di Cosenza è facilmente infiammabile e risponde in massa quando l’obiettivo grosso è dietro l’angolo. Col primato a tre lunghezze e con il derby da vincere, la città è tutta un fremito. Già esaurite Tribuna A e Tribuna Rao, cresce di ora in ora il numero della Curva Bergamini. Gli ultrà che popolano quel settore hanno chiamato a raccolta sui social chi ancora non ha acquistato il proprio biglietto. In giornata supererà quota 2000 per poi riempirsi ulteriormente domani e domenica mattina. Rispetto al derby di andata non c’è storia, ma non c’è storia nemmeno mettendo a confronto i numeri delle partite di cartello tra la città dei Bruzi e dei tre colli. A pieno regime l’ago della bilancia pende da una sola parte. E sul capoluogo lo sanno bene.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina