Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., Cosenza guarda oltre…l’Orizzonte (15-13)

Pallanuoto F., Cosenza guarda oltre…l’Orizzonte (15-13)

Capanna soddisfatto dell’affermazione del Setterosa: “E’ stata una gara complicata perché abbiamo dovuto nuotare e difendere tanto”. 

Intensità, carattere, giusto approccio alla gara ed il riscatto è stato servito. La Città di Cosenza è tornata a fare bottino pieno e contro la terza forza del campionato, l’Ekipe Orizzonte Catania. E’ finita 15-13 per la squadra di Marco Capanna, al termine di una partita spigolosa equilibrata per due tempi, fino a quando la formazione di casa non è riuscita a pigiare sull’acceleratore. La Città di Cosenza ha dimostrato anche in questa gara, come in quelle di Coppa Italia di essere superiore alla formazione ospite. C’era voglia di riscatto da parte di una squadra che ha dimostrato ancora una volta di potere dire la sua in questa stagione. La Città di Cosenza non si è mai disunita anche quando le cose non sono girate per il verso giusto, considerando anche la qualità della compagine ospite. Soddisfatto al termine della partita il tecnico della Città di Cosenza. “E’ stata una gara complicata – sottolinea Marco Capanna – perché abbiamo dovuto nuotare e difendere tanto. Abbiamo ancora ampi margini di miglioramento, ma sono molto contento dell’atteggiamento da parte di tutte le ragazze”.

Città di Cosenza-Ekipe Orizzonte Catania 15-13
(4-3, 4-3, 5-3, 2-4)
Città di Cosenza: Nigro, Citino(1), Gallo, De Mari, Motta S.(3), Koide(1), Garritano, Nicolai, Pomeri(1), Presta(2), Motta R.(2), D’Amico(5), Manna. Allenatore: Marco Capanna.
Ekipe Orizzonte Catania: Schillaci, Amedeo, Campione, Buccheri Y., Di Mario(1), Grillo(3), Palmieri(4), Marletta(2), Buccheri G.(2), Aiello, Riccioli(1), Lombardo, Musumeci. Allenatore: Martina Miceli.
Arbitri: Mario Bianchi di Roma e Stefano Alfi di Napoli.
Note: superiorità Città di Cosenza 4/7, Ekipe Orizzonte Catania 4/15. D’Amico e De Mari della Città di Cosenza e Marletta dell’Ekipe Orizzonte Catania uscite per limiti falli.

Related posts