Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza incassa il sostegno dei suoi ultrà e pensa già alla Casertana

Il Cosenza incassa il sostegno dei suoi ultrà e pensa già alla Casertana

Cori e bandiere al Sanvitino. Roselli nel frattempo prova soluzioni offensive, ma non recupera Ciancio: la frattura non si è ancora ricomposta completamente.

Allenamento pomeridiano per la truppa di Giorgio Roselli. La squadra ha incassato il sostegno convinto con bandiere e fumogeni degli ultrà rossoblù della Bergamini, che hanno rinnovato fiducia ad Arrighini e compagni spronandoli a lottare strenuamente per obiettivi prestigiosi. Anche i supporter della Tribuna A hanno chiarito la propria posizione. Nel frattempo c’è da preparare al meglio la trasferta di Caserta, una partita fondamentale per il proseguo del campionato. Il Cosenza, dopo il pari nel derby con il Catanzaro, ha voltato pagina. Già ieri l’organico aveva ripreso ad allenarsi, mentre oggi si è entrati nel dettaglio. Inizialmente metà gruppo ha sostenuto la parte atletica agli ordini del preparatore atletico Roberto Bruni, mentre l’altra parte si è recata sul terreno principale del Marulla per approfondire alcuni schemi. Ricompattatisi, i calciatori hanno seguito il trainer umbro nella lezione tattica. Se si tratterà di esperimenti da sfruttare a gara in corso lo si capirà nel corso della settimana, ma l’idea data all’esterno è di un lavoro intenso su quattro elementi offensivi sulla prima linea. Di sovente, infatti, sono stati provati Statella e Cavallaro sulle ali con Vutov e La Mantia al centro. La giornata si è conclusa poi con la consueta partitella a ranghi ridotti. Da segnalare l’assenza di Arrigoni, in permesso, e di Ciancio. Il terzino segue una tabella di recupero, ma gli esami a cui si è sottoposto hanno evidenziato che la frattura non si è ricomposta completamente: servirà ancora un po’ per rivederlo indossare la casacca numero tre.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it