Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casertana-Cosenza: le pagelle

Casertana-Cosenza: le pagelle

Partita attenta dei rossoblù silani che al momento giusto calano il jolly e mandano al tappeto Romaniello. Solida la retroguardia, Arrigoni migliore in campo.

Una vittoria meritata ed un finale da dimenticare, soprattutto per i giocatori di casa. Il Cosenza (foto giuseppe scialla) gioca una gara spavalda e vince nel finale mostrando i muscoli in superiorità numerica. La prestazione dei calabresi è da definire da volpi più che da Lupi. (Antonio Clausi)
PERINA: VOTO 6 Inizia così così con un’uscita a vuoto, ma non si fa trovare impreparato.
CORSI: VOTO 6 Non controlla bene De Angelis in una mischia: rovesciata e palo. Pochi inserimenti, ma è molto concreto anche quando passa a centrocampo.
TEDESCHI: VOTO 6.5 Dirige la retroguardia e non disdegna un paio di uscite palla al piede.
BLONDETT: VOTO 6.5 Cincischia nella ripresa ed innesca Giannone fermato in area alla meno peggio. Ma è solido.
PINNA: VOTO 6 (il peggiore) Soffre Mangiacasale che gli va via spesso. Non può prestare il fianco e limita le sgroppate.
CRIACO: VOTO 6 Prende un colpo alla spalla dopo pochi minuti e il suo match ne risente.
ARRIGONI: VOTO 7 (il migliore) Solito filtro a protezione della retroguardia. Il suo missile manda in orbita il Cosenza. Adesso si sogna.
FIORDILINO: VOTO 6 Dalle sue parti giostra De Marco che contiene sufficientemente. Verticalizza poco.
STATELLA: VOTO 6.5 Nel primo tempo innesca un contropiede che decide di vanificare da solo. Mette paura sulle ripartenze, si incarta spesso, ma è l’uomo che spacca le partite.
CAVALLARO: VOTO 6 Sul più bello non serve Criaco smarcato al centro e si fa recuperare da un avversario. Non brillante come ci sarebbe aspettato nell’occasione che gli capita nella ripresa.
LA MANTIA: VOTO 6.5 Isolato in attacco sembra Mosè nel deserto. Gli arrivano tre palloni: due sponde che innescano un contropiede e una girata deviata in angolo. Nella ripresa quel tiro che sembrava gol.
ROSELLI: VOTO 6.5 Intelligente come il lupo che aspetta silenzioso la sua preda. Al momento opportuno morde al collo l’avversario.

Subentrati:
DI NUNZIO: VOTO 6 Entra con la giusta concentrazione e dice di no a De Angelis in due occasioni. Idem su Alfageme.
VUTOV: VOTO 6 Partecipa alla manovra e salta l’uomo. Sbaglia però un gol pazzesco.
ARRIGHINI: VOTO 6.5 Fa espellere Rainone e serve l’assist per Arrigoni. Fondamentale.

Related posts