Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: La Mantia e Fiordilino in diffida

Giudice Sportivo: La Mantia e Fiordilino in diffida

Mano pesante sulla Casertana che paga a caro prezzo il finale animato del match con il Cosenza. Appiedato per due giornate Scognamillo del Matera che salterà anche i Lupi.

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 22-23 Febbraio 2016 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano. Non ci sono provvedimenti specifici per i rossoblù, ma c’è da tenere in conto le diffide di Fiordilino e La Mantia ammoniti nel match di Caserta. A proposito dei falchetti, sono diversi i provvedimenti dopo il finale vibrante della gara col Cosenza.

AMMENDE SOCIETA’:
€ 10.000,00 CASERTANA S.R.L.
 perché persona non presente in distinta entrava indebitamente sul terreno di gioco, a gara in corso, avvicinava l’arbitro rivolgendogli reiterate frasi offensive e minacciose; allontanato, grazie all’intervento di tesserati, uscendo dal campo reiterava più volte il comportamento offensivo, tale evento comportava ritardo nella ripresa del gioco; il medesimo soggetto si introduceva indebitamente negli spogliatoi dopo la gara ed avvicinato l’osservatore arbitrale reiterava allo stesso le minacce già rivolte all’arbitro (ammenda con diffida, art. 18 comma c) C.G.S.).
€ 3.500,00 LECCE SPA 
perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore sei petardi di notevole potenza ed un ulteriore petardo sul terreno di gioco; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia piena d’acqua che cadeva nei pressi dell’arbitro, il tutto senza conseguenze.
€ 1.000,00 FOGGIA CALCIO S.R.L. 
perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
€ 1.000,00 MONOPOLI 1966 S.R.L.
perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
€ 500,00 BENEVENTO CALCIO S.R.L. 
perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore un fumogeno che veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze.

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:

FINIZIO MARIO (CASERTANA S.R.L.) per comportamento gravemente offensivo verso l’arbitro durante la gara; espulso, reiterava tale comportamento nei confronti dell’arbitro.
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
SCOGNAMILLO STEFANO (MATERA CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale (r.A.A., calc.ris.).
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
RAINONE PASQUALE (CASERTANA S.R.L.) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
HERRERA QUINTERO ERIC ORLANDO (MELFI S.R.L.) per doppia ammonizione entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
PELAGATTI CARLO (CATANIA SPA), BERNARDI ALESSANDRO (CATANZARO CALCIO 2011 SRL), CIANCI PIETRO (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L), CORTELLINI ROBERTO (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L), PERUCCHINI FILIPPO (LECCE SPA), ROSATO MATTIA (LUPA CASTELLI ROMANI SRL), CARCIONE IMPERIO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL)

Related posts