Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Morrone non muore mai. Sotto 4-1 con la Komunicando, centra il pareggio

La Morrone non muore mai. Sotto 4-1 con la Komunicando, centra il pareggio

Gol a grappoli ed emozioni. Nell’anticipo di campionato è successo di tutto. Le squadre dominano per un tempo a testa e danno vita ad uno spettacolare incontro.

Era iniziata con una promessa questa splendida giornata di sport. La squadra al completo aveva deciso di giocare e vincere per un tifoso speciale, che segue i granata da inizio anno, con grande passione. Questo tifoso è Francesco Giuseppe Tenuta, il quale prima dell’incontro a spronato i giocatori durante un simpatico siparietto. CRONACA. Pre-partita teso in casa Morrone. Per motivi di salute, molte infatti erano le defezioni sull’undici di partenza. De Lio, deve rinunciare a Cardillo e Masottini e inoltre, non può schierare dall’inizio né il febbricitante Granata, né Corrao. La partenza sembra delle migliori. Al minuto 3’, Vinti su punizione, porta la capolista in vantaggio. I padroni di casa hanno il demerito di specchiarsi nel loro gioco fatto di possesso e non chiudono la gara che si era messa in discesa. Puntuale come un fulmine a ciel sereno, al minuto 13’, arriva il pareggio di Barone, su azione d’angolo. La squadra di casa si disunisce e perde le certezze acquisite nei primi minuti. Al minuto 22’, su punizione magistralmente battuta da Mirabelli, la Komunicando trova l’inatteso vantaggio. Gli ospiti sono padroni della partita. Ben arroccati in difesa, riescono a spaventare la retroguardia granata con azioni di rimessa ben orchestrate. Tant’è che intorno alla mezzora, con pieno merito, trovano il 3-1 grazie a Fucile. La Morrone è annichilita e non riesce a reagire. Si chiude un primo tempo, disastroso per la squadra di De Lio. Errori individuali, poca concentrazione e totale mancanza di “garra” e determinazione. Nella ripresa la musica cambia con gli ingressi di Granata, Infusino e Corrao. La partenza è veemente ma al minuto 51’, arriva addirittura il clamoroso 1-4. Sembra un incubo, eppure, proprio sull’orlo del baratro, la capolista ha il merito di svegliarsi. In quello che giornalisticamente definiamo “quarto d’ora granata”, accade l’impensabile. Tra il minuto 70’ e il minuto 78’, grazie alle reti di Bugliari, Granata e Infusino, avviene l’aggancio, 4-4. La Morrone azzanna la preda barcollante, sfiora il quinto gol con strepitosa conclusione di Granata. Ancora un paio di occasioni, per quello che sarebbe stato un epico sorpasso, ma alla fine dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine dell’incontro. La promessa fatta a Francesco non è stata mantenuta ma a detta dei presenti, i suoi occhi erano lucidi di gioia al momento del 4-4. La prossima settimana, diventa decisiva, la sfida alla magna Grecia, per non vanificare lo splendido cammino fatto finora.

Il tabellino:
MORRONE (4-3-1-2): Cosimo 5; Conforti 4, Vinti 6,5, Bugliari 6, De Rose 5,5 (Granata 7,5), Ruffolo 5 (Corrao 7), Magarò 5,5 (Volpintesta 6), Leccadito 6,5; Garritano 5 (Infusino 7), Cribari 5 (Morelli 6,5), Oliveto 5.    A disp.: Granata, Infusino, Corrao, Alessio, Morelli, Mazza. All.: Massimo De Lio.
KOMUNICANDO (4-4-2): Aiello; Alberto, Barone, D’Acri, De Luca; Fucile D., Fucile M., Fucile V.; Ghanem, Liuzzi, Mirabelli.
MARCATORI: 2′ Vinti (M), 13′ Barone (K), 22′ Mirabelli (K), 30′ Fucile M. (K), 51’ Alberto (K),  70′ Bugliari (M), 73′ Granata (M), 78′  Infusino (M)
NOTE: spettatori 200 circa

Related posts