Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Paganese: l’avversario

Cosenza-Paganese: l’avversario

Grassadonia non rinuncia al suo 4-3-3. Caccavallo, capocannoniere del campionato, spauracchio per la difesa del Cosenza.

Occhio a sottovalutare questa Paganese. Potrebbe essere un errore imperdonabile per il Cosenza. La squadra campana è una delle compagini che gioca meglio in questo campionato. Merito soprattutto dell’allenatore Gianluca Grassadonia. L’ex difensore anche del Cosenza (negativa la sua parentesi da calciatore in rossoblù) è riuscito a dare un’impronta precisa ai suoi. L’obiettivo della salvezza è lì, a portata di mano, visti gli 8 punti di vantaggio sulla quint’ultima. Per un periodo dell’anno, gli azzurrostellati, hanno anche fatto un pensierino a qualcosa in più. Poi, l’ultimo periodo non certo positivo, ha ridimensionato le ambizioni, anche se, centrare una salvezza senza alcun patema d’animo, è certamente un grande traguardo. La Paganese vorrà farlo nel più breve tempo possibile e cercherà già da oggi, di uscire indenne dal San Vito – Marulla, in qualsiasi modo. Si affiderà soprattutto al capocannoniere del campionato Giuseppe Caccavallo. L’attaccante napoletano, ha già messo a segno 13 reti in 20 partite ed è veramente inspiegabile, numeri alla mano, questo suo anno magico considerando che finora, nella sua carriera, non era mai andato oltre le 6 reti segnate a Celano, in Lega Pro Seconda Divisione, nei primi 6 mesi dello scorso 2009. Caccavallo è anch’egli un ex del Cosenza. Per lui 18 presenze in Lega Pro Seconda Divisione ed un solo gol nel 2009/2010. Quest’anno un exploit incredibile che addirittura lo porta ad essere l’attaccante italiano con più gol segnati, nell’anno solare 2016 oltre che quello dei campionati professionistici più decisivo: i suoi gol hanno portato alla Paganese ben 16 punti. All’andata al Torre, Paganese e Cosenza pareggiarono 0-0. I campani sono una delle rare squadre di Lega Pro dall’ “over”facile. Per loro infatti: 33 gol segnati e 32 subiti. Per quanto riguarda la formazione Grassadonia si affiderà al classico 4-3-3. Sono indisponibili gli infortunati De Vita e Deli, mentre mancherà il secondo portiere Borsellini impegnato con la Rappresentativa di Lega Pro. Per il resto squadra quasi fatta con Marruocco in porta, i 4 difensori saranno Dozi e Della Corte sulle fasce con Sirignano e Bocchetti in mezzo. A centrocampo da destra ci saranno Guerri, Carcione e Palmiero, mentre in avanti Caccavallo e Cunzi sono certi del posto. Resta da assegnare l’ultima maglia con Cella favorito su Cicerelli e Palmiero. (Alessandro Storino)

PAGANESE (4-3-3): Marruocco; Dozi, Sirignano, Bocchetti, Della Corte; Guerri, Carcione, Palmiero; Caccavallo, Cunzi, Cella. A disposizione: Maione, Acampora, Penna, Parente, Magri, Cassata, , Grillo, Tommasone, Cicerelli. All: Grassadonia

Related posts