Cosenza Calcio

Cosenza-Paganese: le pagelle

Gara contratta con poche occasioni da rete. Quella decisiva è stata fallita da Cavallaro dal dischetto. Bene La Mantia e Corsi, da rivedere Arrighini e Statella.

Una partita difficile, un match che il Cosenza non ha saputo vincere perché la Paganese si è difesa bene chiudendo gli spazi vitali ai calciatori offensivi di Giorgio Roselli, passato nella ripresa al 3-4-3 e poi al 4-2-4. Bene La Mantia che c’ha provato in due occasioni, male invece Statella che non è mai riuscito ad entrare in partita. Su Cavallaro (foto donato) pesa l’errore dal dischetto. (Antonio Clausi)

PERINA 6.5 Un solo intervento: miracolo su Palmiero con l’aiuto del palo. In più un’uscita rischiosissima su Caccavallo al limite del fallo.
CORSI: VOTO 6.5 Pimpante sulla destra scodella un buon numero di traversoni che aggirano la retroguardia campana. Sacrificato nel finale per passare al 4-2-4.
TEDESCHI: VOTO 6 Non fatica molto a chiudere Caccavallo, un po’ più in difficoltà col vivace Cunzi.
DI NUNZIO: VOTO 6 Gara sostanzialmente senza grattacapi se non per una chiusura killer nel primo tempo: ammonito.
PINNA: VOTO 6 Se il Cosenza fa qualcosa a sinistra è perché trova dei varchi liberi e si ci butta dentro. Esposito gli permette qualche scorribanda.
CRIACO: VOTO 5.5 Fumoso, senza lo spunto dei giorni migliori. Spesso ripiega su Della Corte.
ARRIGONI: VOTO 5.5 In inferiorità numerica, il centrocampo dei Lupi nei corpo a corpo soffre. Lui fa del suo meglio.
FIORDILINO: VOTO 6 Gioca semplice senza strafare, spesso in orizzontale. Poche verticalizzazioni, perde un solo pallone: peccato veniale.
STATELLA: VOTO 5 Non entra mai in partita e corre a vuoto. A volte si accentra senza trovare posizione. Giusto un’accelerazione nella ripresa.
LA MANTIA: VOTO 6.5 (il migliore) Per due volte tenta l’acrobazia (tacco al volo e zuccata imperiosa), ma Marruocco è in vena di miracoli. Avrebbe voluto battere il rigore, ha dovuto lasciare la palla a Cavallaro.
ARRIGHINI: VOTO 5 Non ha molti palloni giocabili, nel primo tempo corre per due senza risparmiarsi. Nella ripresa cala vistosamente.
ROSELLI: VOTO 5.5 Grassadonia gli complica la vita chiudendo i varchi. Complice la cattiva lena di qualcuno  dei suoi uomini cambia due volte modulo a match in corsa.

subentrati:
CAVALLARO: VOTO 5 (il peggiore) Ha sulla coscienza il pareggio con il rigore calciato fuori. Dal dischetto ha chiesto di andare lui al posto di La Mantia.
CIANCIO: VOTO 6.5 In fin dei conti spacca la partita con quella sua incursione da rigore.
VUTOV: VOTO 5.5 Non incide se non per un filtrante a Cavallaro. Ora salterà Lupa Castelli e Lecce per volare in Bulgaria con l’Under 21.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina