Tutte 728×90
Tutte 728×90

Dal Messina assist… Fornito al Cosenza. Tutti i tabellini e voti della Lega Pro/C

Dal Messina assist… Fornito al Cosenza. Tutti i tabellini e voti della Lega Pro/C

Il Benevento sempre più primo dopo aver schiantato 6-0 la Casertana. Bene il Lecce che sbanca Monopoli, mentr i rossoblù staccano i Satanelli al quarto posto solitario in classifica.

E’ stata una giornata clamorosamente positiva per il Cosenza di Giorgio Roselli che, a conti fatti, stacca Foggia al quarto posto e guadagna un punto anche sulla Casertana che la precede in classifica. Lontano ormai il primo posto con Benevento e Lecce che si candidano ad un duello all’ultimo sangue nel rush finale. La 26esima giornata del girone C di Lega Pro si conclude con l’inaspettata sconfitta del Foggia consumatasi al San Filippo di Messina per 3 reti a 2. Un botta e risposta che ha visto i padroni casa aprire le marcature con Filip al 15′, al quale ha prontamente risposto Iemmello al 24′. Nella ripresa la rete del centrale difensivo Martinelli sembrava aver chiuso la partita, fino ai minuti di recupero in cui due ex Cosenza si sono resi protagonisti: Arcidiacono al 92′ segna il momentaneo pari e Fornito al 93′ regala la definitiva vittoria ai peloritani. Frena quindi la squadra di De Zerbi che rimane a quota 44 punti in classifica, così come frena la Casertana, ferma a 46, dopo aver incassato la pesante sconfitta per 6-0 nel sentitissimo derby/scontro diretto con il Benevento, ormai sempre più in vetta alla classifica con 50 punti. Da segnalare per gli stregoni, oltre alla rete di Cissè, la tripletta di Marotta e la doppietta di Angiulli, subentrato proprio allo stesso Marotta nel corso del secondo tempo. I falchetti dunque falliscono il sogno di agguantare il Lecce, che nel match di ieri aveva battuto di misura il Monopoli (primo gol in giallorosso per il neo-acquisto Alcibiade) incassando i tre punti che portano i pugliesi al secondo posto ad una sola lunghezza dalla capolista. In scia alle contendenti per un posto nei playoff si riaffaccia il Matera, che batte 3-0 il Catanzaro tra le mura amiche (marcatori Di Lorenzo, Tomi e Albadoro) e si attesta a quota 41 punti (-3 dal Foggia). In attesa del posticipo di domani tra Akragas e Lupa Castelli, il Martina ha colto un prezioso 1-1 sul campo del Melfi. Altro pareggio, ma per 0-0, tra Ischia e Fidelis Andria. In Catania-Juve Stabia, al vantaggio di Bombagi risponde poco dopo Diop. Ecco tutti i tabellini.

MONOPOLI-LECCE 0-1
MONOPOLI (4-3-3): Pisseri 7; Luciani 5.5, Esposito 5.5, Bacchetti 5.5 (26’ st Ferrara sv), Mercadante 5; Djuric 5, Meduri 5, Romano 6; Rosafio 6 (18’ st Pinto 5.5), Gambino 5, Di Mariano 6 (31’ st Croce sv). A disp.: Pellegrino, Bei, Ricucci, Lescano, Battaglia, Viola, Difino, Maresca). All.: Tangorra 5
LECCE (3-4-3): Perucchini 6; Alcibiade 7.5, Cosenza 6.6, Abruzzese 6; Lepore 6, Papini 6, Salvi 6, Liviero 6 (40’ st Legittimo sv); Caturano 5 (18’ st Doumbia 5), Curiale 5 (14’ st Moscardelli 5.5), Surraco 5. A disp.: Bleve, Camisa, Lo Sicco, De Feudis, Carrozza, Vecsei, Beduschi, Sowe. All.: Isetto 7 (Braglia squalificato)
ARBITRO: Giovani di Grosseto
MARCATORE: 25’ st Alcibiade
NOTE: spettatori 3000 circa. Ammoniti: Djuric, Di Mariano, Salvi e Perucchini. Angoli: 6-3 per il Lecce. Recupero: 3’ pt – 5’ st

 

MELFI-MARTINA 1-1
MELFI (4-2-3-1):
Santurro 6; Annoni 6, Cason 6.5, Petta 6, Giron 5.5; Maimone 7, Giacomarro 6; Soumarè 6 (30’ st Silvestri sv), Herrera 5.5 (35’ st Canotto sv), Longo 5.5; Masini 7 (23’ st Ingretolli 5.5). A disp.: Gagliardini, Amelio, Petricciuolo, Scognamiglio, Colella, Finazzi, Demontis, Boscolo, Annese. All.: Ugolotti 6.
MARTINA (4-5-1): Viotti 7.5; D’Alterio 6, D’Orsi 5, Marchetti 6.5, Curcio 6; Schetter 5.5, Antonazzo 6 (32’ st Taurino sv), Dianda 5.5, Basso 5 (6’ st Cristofari 6), Berardino 6 (40’ st Kuseta 7); Baclet 5.5. A disp.: Gabrieli, Allegra, Danese, Migliaccio, Di Lauri, Topo. All.: Franceschini 6.
ARBITRO: Volpi di Arezzo
MARCATORI: 9′ pt Masini (I), 47′ st Cristofari (M)
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti: D’Alterio, Schetter, Ingretolli e Curcio. Angoli: 11-3 per il Melfi. Recupero: 2’ pt – 5’ st

 

ISCHIA-FIDELIS ANDRIA 0-0
ISCHIA (3-5-2):
Iuliano 6; Bruno 6, Filosa 6, Moracci 5; Florio 6 (38’ st Palma sv), Spezzani 5, Acampora 5, Armeno 5.5, Porcino 4.5; Di Vicino 5 (22’ st Savi 5.5), Kanoute 5 (48’ st Manna sv). A disp.: Modesti, Guarino, De Clemente, Pistola, Pepe. All.: Di Costanzo 5.5
FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Poluzzi 6; Aya 6.5, Stendardo 6, Tartaglia 6; Paterni 5.5 (24’ st Strambelli 6), Onescu 6, Matera 6, Piccinni 6.5, Cortellini 6.5; De Vena 4.5 (20’ st Cianci 5.5), Bollino 5 (43’ st Capellini sv). A disp.: Cilli, Vittiglio, Garcia, Alhassan, Fissore, Bangoura. All.: D’Angelo 6
ARBITRO: Amabile di Vicenza 5.5.
NOTE: Spettattori circa 600. Espulso a 15’ st Moracci (I). Ammoniti: Moracci, Bruno, Onescu e Armeno. Angoli: 3-2 per l’Ischia. Recupero: 1’ pt – 4’ st

 

CATANIA-JUVE STABIA 1-1
CATANIA (4-2-3-1):
Liverani 5.5; Garufo 6, Bergamelli 6, Ferrario 4.5, Nunzella 5; Agazzi 5.5 (36’ st Castiglia), Di Cecco 5; Russotto 5 (31 st Calderini sv), Bombagi 6, Falcone 5 (38’ st Lupoli sv); Calil 4.5. A disp.: Bastianoni, Pelagatti, Musacci, Pessina, Castiglia, Gulin, Felleca, Plasmati, Bastrini. All. MorieroAll.: Moriero 5.5
JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6; Cancellotti 6.5, Romeo 6.5, Carillo 6, Contessa 6; Obodo 6.5, Maiorano 6, Lisi 6 (38’ st Grifoni sv); Nicastro 6, Del Sante 5.5 (1’ st Izzillo 6), Diop 6.5. A disp.: Polito, Navratil, Atanasov, Rosania, Liotti, Gatto, Mascolo. All.: Zavatteri 6
ARBITRO: Schirru di Nichelino
MARCATORI: 27’ pt Bombagi (C), 38’ pt Diop (J)
NOTE: Spettatori circa 3mila. Espulso al 45’ st Ferrario (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Falcone (C), Russotto (C), Cancelotti (J), Obodo (J), Izzillo (J). Angoli: 7-4 per il Catania. Recupero: 0’ pt – 5’ st

 

BENEVENTO-CASERTANA 6-0
BENEVENTO (3-4-3):
Gori 7; Pezzi 7, Mattera 7 (10′ st Padella 6.5), Lucioni 7.5; Melara 7.5, Del Pinto 7, De Falco 7, Walter Lopez 7; Ciciretti 8, Marotta 9 (18’ st Angiulli 7.5), Cisse 7.5 (19’ st Campagnacci 6) A disp. Piscitelli, Petrone, Raimondi,Vitiello, Mucciante, Mazzarani, Troiani. All.: Auteri 8
CASERTANA (3-5-2): Gragnaniello 5; Bonifazi 4.5, Murolo 4, Idda 4.5; Mangiacasale 5, Agyei 5, Matute 4 (1’ st Capodaglio 6), Mancosu 4.5, Som 5 (16’ st Giannone 5), Alfageme 4.5 (10’ st Negro 5), De Angelis 5. A disp. Maiellaro, Rainone, Varsi, Tito, De Marco, Potenza, Pezzella, Marano, Jefferson. All.: Romaniello 4
ARBITRO: Marinelli di Tivoli
MARCATORI: 17’ pt, 21’ pt, 43’ pt Marotta (B), 5’ st Cisse (B), 33’ st e 37’ st Angiulli (B)
NOTE: Al 28’ Mancosu si fa parare un rigore da Gori. Spettatori 5855 di cui 4190 paganti e 1665 abbonati. Ammoniti: Marotta (B), Idda (C), Padella (B), Lopez (B). Angoli: 4-3 per il Benevento. Recupero: 0’ pt . 0’ st.

 

MESSINA-FOGGIA 3-2

MESSINA (4-3-3): Berardi 7; Ionut 7 (84′ Mileto sv), De Vito 6.5, Martinelli 6, Zanini 6; Fornito 7, Baccolo 7, Giorgione 6.5; Gustavo 6.5 (78′ Barilaro sv), Scardina 6 (86′ Giuseppe Russo sv), Tavares 6.5. A disp.: Addario, Burzigotti, Genny Russo, Biondo, Masocco, Lia. All.: Raffaele Di Napoli 7
FOGGIA (4-3-3): Micale 6.5; de Almeida 6.5, Loiacono 5, Gigliotti 5.5, Di Chiara 6; Agnelli 5.5, Quinto 5.5 (55′ Arcidiacono 6.5), Gerbo 5.5; Sarno 6.5, Iemmello 6.5, Chiricò 5 (72′ Floriano sv). A disp.: De Gennaro, Agostinone, Riverola, Coletti, Sainz-Maza, Lauriola. All.: De Zerbi 6
ARBITRO: Morreale di Roma
MARCATORI:
 15’ pt Ionut (M), 24’ pt Iemmello (F), 9’ st Martinelli (M), 47’ st Arcidiacono (F), 48’ st Fornito (M)
NOTE: Spettatori 1500 circa. Ammoniti Fornito (M), Gerbo (F). Corner: 6-2 per il Messina. Recupero 0′ pt – 5′ st

 

MATERA-CATANZARO 3-0
MATERA (4-3-3): Bifulco 6.5; Di Lorenzo 7.5, Ingrosso 6.5, Piccinni 6 (46’ st Zaffagnini sv), Tomi 7; Iannini 6.5 (34’ st Gammon sv), De Rose 7.5, Armellino 6; Rolando 6.5, Albadoro 7 (39’ st Pagliarini) sv Carretta 7. A disp.: Biscarini, Meola, De Franco, Scognamillo, Zanchi, Casoli. All.: Aprile (squalificato Padalino) 7
CATANZARO (4-4-2): Grandi 6.5; Calvarese 5.5, Orchi 5.5, Ricci 5, Squillace 5; Bernardi 6, Maita 5 (3’ st Olivera 5), Agnello 5, Mancuso .5 (17’ st Foresta5.5 ); Razzitti 6, Agodirin 5 (29’ st Garufi sv). A disp.: Scuffia, Caselli, Barillari, Fulco, Caruso, Firenze. All.: Erra 5
ARBITRO: Mancini di Fermo
MARCATORI: 17’ pt Di Lorenzo (M), 26’ pt Tomi (M), 25’ st Albadoro (M)
NOTE: Spettatori 2000 circa di cui una trentina provenienti da Catanzaro. Ammoniti: Orchi, Squillace, Foresta (C), Angoli: 5-3 per il Matera. Recupero: 0’ pt – 4’ st

Related posts