Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Lecce: l’avversario

Cosenza-Lecce: l’avversario

Salentini in serie positiva da 17 partite e che puntano decisi al primo posto. Braglia sceglie il 3-4-3. Unico dubbio tra Doumbia e Caturano. In mezzo all’attacco occchio a Moscardelli.

L’ultima partita in ordine cronologico della 28esima del girone C del campionato di Lega Pro è anche il big-match di giornata tra Cosenza e Lecce. Le altre grandi del girone hanno già vinto tutte. Cogliere i tre punti domani, sarebbe di vitale importanza per entrambe le compagini. Con il successo infatti, il Lecce si riporterebbe con 55 punti  ad una sola lunghezza dal Benevento capolista vittorioso a Castellammare di Stabia, mentre il Cosenza ritroverebbe con 51 punti, il terzo posto solitario superando nuovamente Foggia Casertana e respingendo l’assalto del Matera che, ad oggi, di punti ne ha 45. I salentini sono imbattuti da un girone esatto. Ben 17 gare senza subire ko. Per ritrovare l’ultima sconfitta del Lecce, bisogna ritornare a 4 mesi e mezzo fa, quando il Catanzaro, lo scorso  8 novembre, impose il 2-1 ai pugliesi. Quello subìto in Calabria, resta tra l’altro, l’unico ko di Braglia, viste che le altre 2 sconfitte sono arrivate con Asta in panchina. Da lì in poi 10 vittorie e 7 pareggi. Proprio qualche X di troppo è finora costata il primo posto al Lecce. I salentini, ad esempio, hanno infatti lasciato punti contro avversarie relativamente non insuperabili. Due su tutte:  gli 1-1 sul campo della Lupa Castelli Romani e al “Via del Mare” contro il Melfi. La partita d’andata vinta per 1-0 con l’euro-gol di Surraco, coincide proprio con l’inizio della serie positiva leccese.
A fronte di 36 gol segnati (4° attacco del girone), il Lecce ha subito soltanto 18 reti (anche in questo caso 4° difesa del campionato). Il capocannoniere dei giallorossi è l’eterno Davide Moscardelli con 7 centri.  Per quanto riguarda la formazione, mister Braglia dovrebbe scegliere il 3-4-3. In porta ci dovrebbe essere Perucchini. In difesa l’ex Pro Vercelli Cosenza in mezzo con Alcibiade ed Abbruzzese ai lati (anche se quest’ultimo non è al meglio). A centrocampo Lepore e Legittimo dovrebbero agire sulle fasce con Papini Salvi in mezzo. In avanti spazio al tridente Surraco, Moscardelli e Doumbia (favorito su Caturano). Indisponibile Freddi per problemi muscolari, mentre Sowe, se recupera, va al massimo in panchina. (Alessandro Storino)

LECCE (3-4-3): Perucchini; Alcibiade, Cosenza, Abruzzese; Lepore, Papini, Salvi, Legittimo; Surraco, Moscardelli, Doumbia. A disp.: Bleve, Beduschi, Camisa, Liviero, De Feudis, Lo Sicco, Carrozza, Vecsei, Curiale, Caturano. All.: Braglia

Related posts