Cosenza Calcio

Juventus o Napoli al Marulla? Gravina dice di sì, ma per le formazioni-B

Il presidente della Lega Pro vuole riproporre il format a 60 partecipanti: “Non c’è chiusura verso le seconde squadre, siamo favorevoli all’ipotesi”.

Dite la verità. Quanto paghereste per vedere Cosenza-Juventus al Marulla? Non siete tifosi della Vecchia Signora? Allora andrebbe bene anche riproporre a distanza di 15 anni Cosenza-Napoli. Dalla prossima stagione i sogni degli sportivi rossoblù potrebbero diventare realtà in una normale domenica di campionato e non in un’amichevole estiva. Peccato che a scendere in campo in quello che fu il san Vito non saranno Dybala ed Higuain, ma le formazioni-B dei top club di Serie A. E’ la fresca apertura del nuovo presidente della Lega Pro Gravina, che ha sempre ammesso di non considerare in maniera negativa tale opportunità. L’idea, in fondo, sarebbe di colmare il gap dei sodalizi mancanti per giungere a quota 60 e ripristinare il format così come da statuto federale. “Sì, siamo favorevoli all’ipotesi delle seconde squadre – ha spiegato il successore di Macalli – Non c’è chiusura. E’ un progetto che richiederà del tempo perché saranno necessarie modifiche strutturali all’attuale regolamentazione”. Dopo l’annuncio del cambio di strategia per Sportube che diventerà a pagamento (clicca qui), ecco un ennesimo pomo della discordia. Non è finita qui, perché potrebbero cambiare anche le percentuali di ridistribuzione degli incassi. “Stiamo anche pensando alla reintroduzione del principio di mutualità, legata alla percentuale da destinare alla società ospitata” ha chiuso Gravina in una recente intervista. In sostanza più tifosi un club porterà in trasferta, maggiore sarà la fetta ad esso destinato in quel match. Pillole di calcio moderno.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina