Tutte 728×90
Tutte 728×90

Monopoli-Cosenza: le pagelle

Monopoli-Cosenza: le pagelle

Statella autore di una partita pazzesca, entra in tutti e tre i gol. Male La Mantia per i minuti in cui è stato in campo. Insufficienti le prestazioni di Blondett e Pinna.

E’ sicuramente Statella l’hombre del partido. L’esterno rossoblù, da autentico mattatore, ha trascinato i suoi compagni alla vittoria servendo due assist e timbrando personalmente il cartellino. Non bene Blondett in difesa e La Mantia per quel poco che è rimasto in campo. Da segnalare la crescita di Caccetta (foto latorre) e il solito lavoro sporco di Arrigoni. (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 6.5 Respinge il rigore di Pinto, capitola due volte per colpe non sue.
CORSI: VOTO 6.5 Tiene botta ad avversari con un passo diverso. Pinto nella ripresa lo brucia su una ripartenza, ma gli va bene. Salva il Cosenza con un recupero super.
BLONDETT: VOTO 5.5 (il peggiore) Provoca il rigore su Rosafio e si fa scappare Romano sul 2-1.
DI NUNZIO: VOTO 6.5 Fa le veci di Tedeschi amministrando saggiamente la retroguardia. Non una sbavatura, tanti duelli vinti, uno su tutti su Croce.
PINNA: VOTO 5.5 Spinge meno del previsto, l’azione del 2-2 comincia dalle sue parti.
CACCETTA: VOTO 6 E’ in crescita, nella ripresa interrompe diverse trame del Monopoli. Si posiziona a protezione della difesa rinunciando alle sue incursioni.
ARRIGONI: VOTO 6.5 Prezioso. Quando gli capita di perdere un pallone rincorre l’avversario costringendolo ad imbottigliarsi nel traffico.
FIORDILINO: VOTO 6 Gli viene lasciata maggiore libertà di manovra. Sbaglia qualche semplice appoggio e chiude da esterno sinistro che chiaramente non è il suo ruolo.
STATELLA: VOTO 7,5 (il migliore) Entra in tutte le reti. La prima la inventa e la serve su un piatto d’argento. Dopo qualche minuto sceglie di timbrare il cartellino personalmente. Al 95′ regala a Parigi il sogno di una vita.
ARRIGHINI: VOTO 6.5 Pronti-via e sbaglia un gol che più facile non si può. Si rifà dopo una ventina di minuti con una zuccata da attaccante vero.
CAVALLARO: VOTO 5.5 Si muove largo sinistra, anche se non si vede molto. Assiste Statella per lo 0-2, ma il rigore sbagliato è da matita rossa. Sostituito subito dopo dal tecnico.
ROSELLI: VOTO 6 Punta sul 4-3-3 e vira sul 4-4-2 nella ripresa. Toglie La Mantia dopo pochi minuti per Parigi: scelta azzeccata. Però la sua squadra soffre troppo nella ripresa e rischia di non vincere un match già chiuso.

subetrati:
LA MANTIA: VOTO 5 Non entra in gara ed irrita Roselli, tanto da essere cambiato subito con Parigi.
VUTOV: VOTO 6 A differenza del compagno ha voglia, recupera palloni preziosi e dà il via ad una serie di ripartenze.
PARIGI: VOTO 7 Non ha idea di come sia importante il suo primo gol tra i professionisti. E’ la nuova freccia nell’arco di Roselli.

Related posts