Tutte 728×90
Tutte 728×90

Corigliano resta in Serie A, Cipolla tenterà di salvare Napoli ai playout

Corigliano resta in Serie A, Cipolla tenterà di salvare Napoli ai playout

Grazie al blitz degli ionici in casa del Montesilvano, la Calabria intera festeggia la permanenza nella massima categoria.

Turno numero venticinque, in serie A futsal, dal sapore speciale per il Corigliano che vincendo in casa del Montesilvano per 3 a 1 e grazie ai simultanei inciampi di Napoli e Lazio, festeggia con una giornata d’anticipo la matematica salvezza. Nel penultimo atto di campionato, il successo sul parquet abruzzese, permette ai coriglianesi di celebrare la seconda permanenza successiva nell’olimpo del calcio a 5 italiano. Grazie alle tre unità di Montesilvano, i coriglianesi salgono a 19 punti staccando la zona play- out di cinque segmenti di vantaggio sui laziali ad un solo turno dalla regular- season. Stagione dalle più fisionomie per la squadra di mister Toscano che partita a razzo tanto da spingersi ai primi posti, dopo le partenze di dicembre, si è arenata. Formazione che vive un momento difficile nonostante i nuovi arrivi, per rimpolpare la rosa, e il riassetto societario per dare serenità all’organico. Per la legge dei grandi numeri il digiuno finisce con la grande prestazione e il trionfo imposto al Latina in casa che rilancia le quotazioni salvezza. Quindi, il successo delle ultime ore che fa gioire e tirare un grosso sospiro di sollievo a Schiavelli e compagni. Annata, oltretutto, impreziosita dalle convocazioni in nazionale maggiore di Dentini che realizza anche un gol con la maglia azzurra fregiandosi del titolo di primo coriglianese ad aver realizzato una marcatura con l’Italfutsal. Quindi la rete di capitan Schiavelli arrivato proprio nel match della riscossa contro il Latina che permette al calcettista coriglianese di essere l’unico giocatore ad aver segnato in tutte le categorie del calcio a 5 italiano, dalla serie D alla serie A con la stessa maglia. In tutto ciò, però, lo staff tecnico vive momenti di esaltazione, di cadute e di partenze importanti come quella di Viera che lascia a suon di gol la maglia tanto amata del Corigliano. Chi lo sostituisce, però, fa bene e dopo il tanto sospirato arrivo del transfert, il brasiliano Gedson si fa ben valere anche se non arrivano punti per la classifica. Il resto è storia recente e a Montesilvano la perfomance è impeccabile e la rimonta altrettante con le reti siglate da Lemine, Resner e Gedson per il successo finale che varrà i tre punti della salvezza definitiva anche per questa seconda stagione. Eppure, negli ultimi minuti di gara si è paventato di dover rinviare la meta salvezza vista la temporanea attestazione della Lazio sul campo del Real Rieti che nel minuto finale riporta i conti in parità spalancando le porte della salvezza per il Corigliano. Da non dimenticare anche la scissione della doppia guida tecnica che vede prima partire con il doppio allenatore Toscano- Perreira e poi con il timone affidato solo a Toscano. Giovane allenatore coriglianese che per il secondo anno consecutivo conduce la barca in porta. Rispetto all’anno da matricola il Corigliano si migliora anche nell’ottenere la salvezza che nella passata stagione arrivò solo dopo un sudato play- out, in doppia gara, e quest’anno senza patemi nella coda post- season. Enorme soddisfazione nello staff tecnico- societario passato dal tunnel buio alla luce e che può, dopo i dovuti festeggiamenti, osservare l’avvenire con un aggiornato ardore che dovrà passare da una sana e oculata programmazione. Per la futura progettazione c’è tempo ma servirà soprattutto far tesoro degli errori e ripartire da ciò che di buono si è fatto in questi due anni. Con gran volontà il Corigliano vorrà riformulare e strutturare le rinnovare ambizioni anche nella terza stagione di serie A. Per il Napoli del cosentino mister Cipolla, invece, la sconfitta per 6 a 4 contro la Luparense in trasferta condanna i partenopei ai play- out come ultima della graduatoria. Con l’ultimo piazzamento ormai aritmetico, in virtù della sosta ciclica da osservare all’ultima giornata, i napoletani giocheranno in doppio confronto prima in casa e poi in trasferta contro i laziali. Sfida difficile ma non impossibile per i ragazzi dell’audace tecnico Cipolla che recuperando lucidità e determinazione potrà giocarsi tutte le sue chance per restare in serie A: magari proprio come riuscito al Corigliano che con orgoglio e grande coraggio ha centrato il traguardo tanto desiderato ma ora reale. (Cristian Fiorentino)

Related posts