Tutte 728×90
Tutte 728×90

La denuncia dei grillini: «La Sorical sperpera denaro. Si apra un’indagine»

La denuncia dei grillini: «La Sorical sperpera denaro. Si apra un’indagine»

Il candidato sindaco di Cosenza Coscarelli e il senatore Morra attaccano la società mista delle acque e bacchettano Olivero: «Ha nominato Incarnato premiandolo per aver tenuto il ruolo di coordinatore delle trattative per le amministrative»

Il Movimento Cinque Stelle affronta il tema relativo alla Sorical che secondo i grillini avrebbe «sperperato decine di milioni di euro delle finanze pubbliche e bisogna fare in modo che si apra un’indagine amministrativa sulla sua gestione». Richiesta, quella appena descritta, arrivata direttamente da Gustavo Coscarelli, candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle a Cosenza, e dal Senatore Nicola Morra. «Il matrimonio con la società francese Veolà ha prodotto solo sprechi: stipendi di diverse migliaia di euro sono stati regalati a personaggi senza alcun titolo culturale. Addirittura, uno di loro, come si seppe nel 2010, il responsabile degli affari generali, tale Michele Rendina – affermano i pentastellati – non era nemmeno laureato e fu scoperto in sede di presentazione dei titoli quando l’amministrazione provinciale di Reggio Calabria gliene chiese conto». Coscarelli e Morra proseguono: «Decine di lavoratori sono stati sfruttati con contratti mascherati che sottendevano una subordinazione e tenuti precari. Incarichi legali sono stati affidati a studi napoletani e milanesi, senza alcuna procedura di comparazione». Infine la stoccata ad Oliverio: «Il governatore non ha saputo fare meglio che nominare come suo commissario liquidatore, a centomila euro annui, l’ex assessore regionale Incarnato, dandogli il premio per il suo ruolo di mero esecutore della coalizione nel tavolo delle trattative per le amministrative. Tutto questo, mentre i calabresi sono ancora senza acqua e pagano tariffe esose e assurde».

Related posts