Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Morrone non fa sconti e rifila sei gol al Cerisano

La Morrone non fa sconti e rifila sei gol al Cerisano

I granata si congedano dal pubblico amico regalando l’ennesima prestazione d’autore. A segno Garritano, Oliveto (doppietta), Granata, Ruffolo e Masottini. 

Penultima giornata di un campionato dominato e già vinto. Penultima giornata che ha confermato, se ancora c’è ne fosse bisogno, che questa Morrone non consce ostacoli. Avversario di giornata il Cerisano, squadra di bassa classifica che nulla più ha da chiedere a questa stagione. La squadra di casa che insegue il piccolo sogno del “triplete” (campionato, super coppa di categoria e trofeo disciplina) e vuole mantenere l’imbattibilità, ha dimostrato di avere ancora grandi stimoli. Inoltre oggi era necessario salutare il pubblico di casa, con una prestazione che rispecchiasse la spettacolare stagione che volge al termine. Mister De Lio schiera i suoi con il solito 4-3-3, ormai un vero e proprio marchio di fabbrica. Gli undici uomini scelti dal condottiero granata sono Mazza, tra i pali, difesa a 4 con centrali Masottini e Bugliari, sugli esterni Granata e De Rose; a centrocampo Garriano, Leccadito e Ruffolo; mentre il tridente d’attacco è composto da Cribari, Oliveto e Morelli.

CRONACA. Parte subito forte la squadra di casa con un uno due micidiale. Prima Garritano su azione d’angolo, poi bomber Oliveto, portano il risultato sul 2-0 dopo nove minuti. La Morrone non si accontenta e spezza i tentativi di reazione ospite sul nascere. Al 19’ è ancora Oliveto (19esima rete in stagione) a trafiggere il portiere avversario, 3-0. A questo punto i granata iniziano a specchiarsi e a calare di concentrazione. Ne approfittano prontamente gli ospiti: palla persa sulla mediana, contropiede improvviso e rete del 1-3, per la cronaca gol di Manna. Il gol preso e le urla che giungono dalla panchina, riportano la dovuta concentrazione in campo. La capolista riprende a macinare gioco e a creare occasioni. Al 31’, su una delle solite palle velenose calciate dal sinistro magico di Granata, arriva il gol del 4-1. La squadra non ricommette l’errore di rilassarsi e continua a spingere. Al minuto 44’ c’è gloria per Filippo Ruffolo, il quale con un preciso colpo di testa da pochi passi, porta il risultato sul 5-1. Nella ripresa, a risultato acquisito, solita girandola di cambi. La Morrone gestisce la palla e di tanto in tanto verticalizza improvvisamente, creando non pochi grattacapi alla difesa avversaria. Protagonista assoluto del secondo tempo granata è Angelo Masottini. Il difensore centrale, con licenza di spingere, si esibisce in numerose serpentine e folate offensive, andando ripetutamente vicino alla rete. La caparbietà del ragazzo, viene premiata al minuto 56’. Grandissimo gol, con palla sotto l’incrocio e prima gioia stagionale per quello che i compagni in maniera affettuosa chiamano “maestro”. Questa rete oltre a premiare il difensore, rende noto un altro dato eclatante dello splendido campionato granata: sono infatti 15 gli elementi della rosa ad aver timbrato il cartellino in questa stagione. La partita termina con il risultato di 6-1. Domenica prossima ultima fatica in casa del Castrolibero e poi testa alla super coppa di categoria.

Related posts