Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Vogliamo il quarto posto. Oggi gara d’altri tempi con un tifo pazzesco”

Roselli: “Vogliamo il quarto posto. Oggi gara d’altri tempi con un tifo pazzesco”

Il tecnico si complimenta con i suoi: “Ottima gara che dimostra che meritiamo la posizione che abbiamo. Ora non possiamo più nasconderci e tenteremo l’assalto finale ai play-off”.

Il Cosenza, per la terza volta consecutiva, viene fermato in casa. Illusorio il gol di Cavallaro. Il pari dell’ex Mazzeo (su rigore concesso con troppa benevolenza) mette tutti d’accordo. Il Benevento consolida il primo posto, il Cosenza si tiene in zona utile per tentare l’assalto ai play-off. A fine gara Roselli afferma. “Il Benevento non lo scopro certo io. Una squadra che merita la posizione che ha, ma forse è il match in cui ha creato un po’ meno. Noi abbiamo fatto una grande gara dimostrando come la posizione che occupiamo non sia un caso”. Poi precisa. “Abbiamo giocato una grande gara. Sono orgoglioso di allenare questi ragazzi che per l’ennesima volta hanno dimostrato di essere uomini giocandosela alla pari con una squadra costruita per vincere”. E a chi gli chiede cosa si attende da questo finale di campionato il tecnico silano risponde. “Ormai non possiamo più nasconderci: vogliamo il quarto posto. Rispetto alla Casertana abbiamo un calendario più difficile, ma siamo in una condizione psico-fisica invidiabile. Viviamo un sogno e vorremmo continuare a farlo”. Ancora sui 90′ del Marulla: “E’ stata una partita di altri tempi con un pubblico straordinario a cui vanno i miei complimenti. Possiamo fare meglio, ma la qualità dei nostri avversari era davvero alta. Blondett? E’ la bellezza di questo sport: a noi serviva un elemento che stringesse il campo sulla punta. Nell’impostazione volevamo il 3-4-3 e in fase di non possesso doveva scalare Fiordilino con Edoardo che prendeva l’uomo. Il cambio di Cavallaro? Grande partita, così come quando è entrato Vutov”. (c.c.)

Related posts