Tutte 728×90
Tutte 728×90

Truffe agli anziani, la Questura di Cosenza informa i cittadini

Truffe agli anziani, la Questura di Cosenza informa i cittadini

L’incontro è stato organizzato, in collaborazione con alcuni parroci, nella chiesa di Santa Teresa. Numerose le adesioni dei cittadini. L’invito delle forze dell’ordine a denunciare ogni episodio per reprimere eventuali disegni criminosi

Nella sala parrocchiale della chiesa di Santa Teresa in Cosenza, alla presenza di circa 200 persone il questore di Cosenza Luigi Liguori ha tenuto, in collaborazione con i parroci di alcune parrocchie della città, un incontro per sensibilizzare ed informare i cittadini sul tema delle “truffe agli anziani”. La Questura di Cosenza, già da tempo attenta e sensibile a questa tipologia di reati è da anni che organizza incontri d’informazione e sensibilizzazione sul tema. Nell’incontro si è cercato di far capire agli anziani che non devono aver timore e vergogna a denunciare eventuali truffe o raggiri subiti, perché molto spesso i truffatori si presentano con un aspetto ben curato e con modi educati e gentili, tanto da far cadere in errore anche i più attenti ed i più giovani. Nel corso della manifestazione sono state illustrate le più comuni truffe messe in atto dai malfattori e nel contempo sono stati forniti dei consigli utili alla prevenzione. Numerosissimi sono stati gli interventi e le domande fatte dalle persone presenti, ai funzionari della Polizia di Stato intervenuti, ai quali si è data risposta e utili consigli sottolineando l’importanza di non esitare a chiamare le forze di polizia perché non è un disturbo ma è collaborazione, e che l’informazione e la cultura della prevenzione sono alla base della sicurezza dei cittadini. «In ogni caso, se vi è anche un minimo dubbio sul fatto che qualcuno voglia truffarci contattiamo immediatamente le forze di polizia, perché è insieme che si costruisce la sicurezza quotidiana» si legge nella nota. Nell’occasione sono stati distribuiti degli opuscoli informativi predisposti all’occasione dalla Questura di Cosenza. (redazione cronaca)

CLICCA QUI PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK DI COSENZACHANNEL – ATTUALITA’

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it