Cosenza Calcio

“Jack lo Squartaporte” Prisciandaro promuove Arrighini: “Gioca per il Cosenza”

L’ex bomber in esclusiva a CosenzaChannel: “Sento Andrea prima di ogni match e Roselli è un grande allenatore: abbiamo un feeling particolare”.

Gli anni di Cremona per scrivere la storia e un rapporto che va al di là di quello tra allenatore e giocatore. Giorgio Roselli, la mente, e Gioacchino “Jack Lo Squartaporte” Prisciandaro, il braccio, capace di segnare 46 reti in due campionati in  quella storica Cremonese che dal  2003 al 2005 vince due campionati di fila,  ritrovandosi dall’allora C2 alla Serie B. I due non hanno mai nascosto la loro amicizia ed il loro feeling. E lunedì, subito dopo la fine della partita contro il Benevento, quella battuta di Roselli su Arrighini non ha fatto altro che confermarlo: “Prima di ogni partita, Andrea si sente con Prisciandaro…”. Contattato in esclusiva da Cosenza Channel, l’ex attaccante pugliese conferma in pieno: “E’ diventato ormai quasi un gioco. Prima di ogni partita, ricevo la telefonata di Arrighini. Un semplice saluto. Nessun consiglio. Ma sono stato un attaccante pure io e so quanto conta la scaramanzia (ride… ndr). Com’è nato il tutto? Quando il Cosenza gioca in Puglia vado sempre a trovare il mister e la squadra in ritiro. Quest’anno Roselli mi ha presentato Arrighini, abbiamo scambiato i numeri di telefono ed abbiamo iniziato a sentirci. Rivedo in lui tante mie caratteristiche. E’ un grandissimo lottatore che gioca innanzitutto per la squadra.  Devo dire che anche La Mantia mi piace tanto. Sono un bel gruppo di attaccanti giovani”.

QUANDO FU (QUASI) ANNUNCIATO AL COSENZA. Gioacchino Prisciandaro a Cosenza è famoso, oltre, che per i suoi gol, anche per un’ormai celebre conferenza stampa in cui fu svelata l’esistenza di una trattativa “chiusa al 75%”. Erano i tempi dei presidenti Intrieri e Nucaro. In un concitato pre-campionato, dove le speranze di allestire squadre competitive erano sempre meno, venne annunciato in pompa magna che i Lupi erano vicinissimi ad un accordo con lo “Squartaporte” e con Orazio Mitri, altro bomber in auge a metà anni 2000. Insieme scrissero la favola del Martina Franca a suon di gol e si confermarono altrove. Passata l’estate, passarono anche i titoli ad effetto sotto l’ombrellone e i giornali tornarono a raccontare la realtà dei fatti. I due, invece, continuarono a trafiggere altrove i portieri avversari.

IL RAPPORTO CON ROSELLI. Aldilà dell’aspetto scaramantico, Prisciandaro però ci tiene a sottolineare che “il Cosenza sta disputando un grandissimo campionato. All’inizio anche mister Roselli, quando lo sentivo, era sorpreso, ma adesso ci crede tanto e punta deciso ai playoff. Il prossimo turno potrebbe essere decisivo visto il calendario.  Il mio rapporto con lui è qualcosa di unico. Mi sono trovato bene con quasi tutti i miei allenatori, ma con Roselli c’è sempre stato un rapporto particolare. E’ innanzitutto un uomo vero ed una persona per bene e poi un grande allenatore. Se resta a Cosenza? Di questo sinceramente non abbiamo mai parlato”. Un Prisciandaro per il momento che si divide tra la sua scuola calcio e le sue attività commerciali (un bar ed una stazione di servizio) a Casamassima, in provincia di Bari, ma che un domani, potrebbe  seguire Roselli in panchina: “Per il momento so solo che andrò a tifare per il mister e per il Cosenza nelle trasferte di Melfi e di Andria. Spero proprio che ce la possano fare a centrare i play-off. Poi lì te la giochi con tutte. E’ solo una questione di forma. Io li ho giocati parecchie volte ed è sempre stato così: la sorpresa è davvero dietro l’angolo”. (Alessandro Storino – foto sportgrigiorosso.it)

CLICCA QUI PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK DI COSENZACHANNEL – ATTUALITA’

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina