Tutte 728×90
Tutte 728×90

Operazione “Andromeda”, scarcerato un imprenditore cosentino

Operazione “Andromeda”, scarcerato un imprenditore cosentino

Il Riesame di Catanzaro annulla l’ordinanza di custodia cautelare del gip Distrettuale, recependo le indicazioni espresse mesi fa dalla Suprema Corte di Cassazione. L’architetto Giuseppe Cavaliere da poche ore è un uomo libero in attesa di giudizio

Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha scarcerato pochi giorni fa l’imprenditore originario di Lago, paesino in provincia di Cosenza, Giuseppe Cavaliere accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso nell’ambito dell’operazione antimafia denominata “Andromeda” che ha colpito duramente il presunto clan Iannazzo di Lamezia Terme. I giudici della Libertà hanno recepito in pieno le indicazioni della Suprema Corte di Cassazione che mesi fa accolse il ricorso presentato dai legali di fiducia Nicola Carratelli e Benedetto Carratelli, annullando con rinvio l’ordinanza di custodia cautelare in carcere vergata dal gip Distrettuale di Catanzaro su richiesta del pubblico ministero Elio Romano. La difesa sostiene che Cavaliere è un soggetto estraneo alla presunta associazione mafiosa per come rilevabile dagli atti d’indagine, condotta dalla Squadra Mobile di Catanzaro, dai quali non emergerebbe una condotta partecipativa alla consorteria mafiosa lametina che nel corso degli anni – secondo la Direzione Distrettuale Antimafia – aveva imposto il suo potere criminale nel territorio di competenza. D’ora in poi quindi Cavaliere affronterà le altri fasi del procedimento penale da uomo libero in attesa del giudizio. (redazione cronaca)

CLICCA QUI PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK DI COSENZACHANNEL – ATTUALITA’

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it