Tutte 728×90
Tutte 728×90

Melfi-Cosenza: le pagelle

Melfi-Cosenza: le pagelle

Primo tempo del tutto insufficiente da parte dei rossoblù, che nella ripresa pareggiano con La Mantia e sbagliano due volte il sorpasso ai lucani.

Male nel primo tempo, anzi malissimo. Il Cosenza sceso in campo a Melfi non soddisfa affatto le aspettative dei sostenitori rossoblù che si aspettavano un match del tutto diverso. Meglio nella ripresa, con La Mantia autore di gol bellissimo e con Perina solito muro invalicabile. Male Statella, Cavallaro e Vutov.  (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 7 Ricorda a Finazzi di essere un numero uno in tutti i sensi, miracoloso quando strozza in gola a Masini l’esultanza.
CORSI: VOTO 5.5
Doveva chiudere meglio Longo sull’1-0 e nella ripresa va a vuoto su un cross che poteva costare caro. In mezzo una gara di sacrificio.
TEDESCHI: VOTO 6 Tiene a bada il suo dirimpettaio senza strafare.
BLONDETT: VOTO 6 Attento nelle chiusure. In generale è molto reattivo fino quando con un liscio mette un avversario nelle condizioni di giustiziare il Cosenza. Lo salva il suo portiere.
CIANCIO: VOTO 6 Sonnecchia al pari dei compagni per 45’. Poi fa benzina e scava un solco sulla sinistra. Peccato per un assist poco preciso.
STATELLA: VOTO 5 In controtendenza estrema rispetto alle ultime apparizioni. In avanti non regala spunti degni di nota e non segue Giron sull’1-0. Innesca una sola volta Ciancio nella ripresa.
ARRIGONI: VOTO 6
Non è reattivo come al solito, sbaglia appoggi e condiziona alcune ripartenze dei suoi. Meglio in alcuni ripiegamenti, ma infiocchetta una palla per Vutov.
CACCETTA: VOTO 5.5 In difficoltà a seguire il ritmo dei padroni di casa. I raddoppi gli creano fastidio anche negli scarichi. Meglio con lo scorrere dei minuti.
FIORDILINO: VOTO 6 Viene sacrificato per dare una scossa alla squadra, ma tra i tre centrocampisti era quello che aveva giocato meglio.
CAVALLARO: VOTO 5 Rare le occasioni in cui entra nel vivo dell’azione. Non si vede quasi mai.
ARRIGHINI: VOTO 6 Con un bel movimento si libera al tiro e chiama al miracolo Santurro. Svaria su tutto il fronte e nella ripresa si scatena: serve l’assist vincente e lotta come un leone. Sbaglia però un gol fatto, così ne viene fuori un voto sufficiente. Peccato, sarebbe stato il migliore in campo.
ROSELLI: VOTO 5 Inspiegabile l’atteggiamento della squadra, cerca di porre rimedio con i cambi e ci riesce. Ma serviva una verve diversa, da formazione affamata di playoff.

Sostituzioni:
LA MANTIA: VOTO 7 (il migliore) Gol favoloso di tacco. Quando è in giornata è capace di colpi del genere, dimenticata la parentesi negativa di Monopoli. Tocca quota otto in stagione, è il capocannoniere del collettivo.
CRIACO: VOTO 5.5 Incide poco, gli manca lo spunto che ha caratterizzato tutto il girone di andata.
VUTOV: VOTO 4.5 (il peggiore) Fallisce il colpo del ko e si fa espellere nel finale. Perché così nervoso?

CLICCA QUI PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK DI COSENZACHANNEL – ATTUALITA’

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it