Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto M., nuova sconfitta per Cosenza. La salvezza però non è una chimera

Pallanuoto M., nuova sconfitta per Cosenza. La salvezza però non è una chimera

La Zurik Barbato Cesport si impone a Campagnano per 9-4. Positiva ugualmente la prestazione del Settebello di coach Manna.

Dal confronto con la Zurik Barbato Cesport, seconda forza del campionato, la Città di Cosenza nonostante la sconfitta per 9-4 è uscita a testa alta. Una partita giocata con concentrazione e determinazione da parte dei ragazzi di Francesco Manna che avrebbero meritato di più sul piano del risultato se non fosse stato per la mancanza di precisione in fase realizzativa e per una rete validissima che il direttore di gara non ha visto e sul capovolgimento difronte gli ospiti sono andati a segno. L’ASD Cosenza Nuoto ha dimostrato di essere una squadra viva che potrà dire la sua nella lotta per la salvezza.

ASD Cosenza Nuoto-Zurik Barbato Cesport 4-9
(1-2, 2-4, 0-1, 1-2)
Cosenza Nuoto: Guaglianone A., Cerchiara, Mascaro, Chiappetta, Ponte (1), Jelavic (1), Cavalcanti M., Aloi, Fasanella (2), Bosco, Stellato, Martire. Allenatore: Manna
Zurik Barbato Cesport: Incoglia, Vitullo, Dublino, Ruocco (2), Di Carluccio, Nweke, Lanzetta (1), Aiello, Porro (1), Femiano, D’Antonio A. (2), Russo (2), D’Antonio D. (1)
Arbitro: Carmelo Polimeni di Roma.
Note: Cosenza Nuoto 0/6 superiorità numeriche; Zurik Barbato Cesport 4/7 superiorità numeriche + 1 rigore realizzato

Related posts