ApprofondimentiCosenza Calcio

Presidente, illuminaci!

– l’editoriale di Piero Bria –
Decidiamo cosa vogliamo essere, caro Guarascio, perché vivere alla giornata è l’atteggiamento di chi non si pone obiettivi.

Inutile recriminare, inutile pensare a quello che poteva essere e non è stato. Il Cosenza ha giocato un campionato al di sopra delle sue aspettative.
Che poi si potessero gestire meglio delle fasi di alcune gare, beh è il pensiero di molti che, purtroppo, si scontra con quello che avviene sul campo.
Non possiamo tornare indietro, cambiare il nostro destino. Possiamo guardare avanti e programmare. Quello che, già oggi, dovrebbe fare il presidente Guarascio. Negli anni passati si è andato per le lunghe (soprattutto sui rinnovi). La speranza è che non accada anche quest’anno. Avere le idee chiare è qualcosa di raro nel calcio. A Crotone (ah proposito, complimenti per la Serie A) hanno deciso di puntare sull’usato sicuro e sui giovani (in prestito) oltre che su un allenatore giovane (con  una esperienza da giocatore discrete) capace di plasmarli nella maniera più opportuna. A Crotone hanno scommesso avendo le idee chiare. Perché poi tutto deve girare per il verso giusto. Il diesse Ursino, del resto, è uno navigato in serie B e, grazie ai suoi contatti, è riuscito ad ottenere credibilità agli occhi dei grandi club. Non dimentichiamoci che, quindici anni fa, il Crotone era una sorta di squadra satellite del Cosenza. A distanza di anni le parti si sono invertite con i pitagorici capaci di evitare i passi più lunghi della gamba e permettersi diamanti grezzi da levigare.
Non dico assolutamente che Guarascio debba fare lo stesso (le fotocopie raramente escono come l’originale) ma quantomeno deve decidere quello che sarà il suo futuro e quello del Cosenza calcio. Si punterà ancora su Meluso? E Roselli? Quali calciatori sono idonei al progetto Cosenza? Chi lo deciderà e con quali criteri? Sono domande alle quali solo il presidente può rispondere. E badate bene, qui non si chiedere il rinnovo di nessuno ma quantomeno capire quali sono le intenzioni della società.
Perché il primo a dover parlare dopo il pareggio di Andria doveva essere proprio Guarascio.
E invece il patron non ci ha stupito assumendo sempre lo stesso atteggiamento.
Il Crotone è stata la terza squadra calabrese ad andare in serie A. La terza squadra calabrese a conquistare la massima serie in trasferta. Ora tocca a noi, per la legge dei grandi numeri. E lo faremo al Marulla, statene certi, diventando i primi a festeggiare la tanto ambita promozione tra le mura amiche.
Il sottoscritto ci crede e non fa parte di quel vittimismo che è solo un modo ambiguo e aggressivo di chi attribuisce sempre ad altri o al destino quanto ci capita di spiacevole nella vita.
Decidiamo cosa vogliamo essere, caro presidente, perché vivere alla giornata è l’atteggiamento di chi non si pone obiettivi. Avere sogni, desideri o progetti richiede sforzo, impegno, volontà e tanta, tantissima fatica. Solo chi ha un obiettivo da raggiungere sa la strada che deve percorrere. E, caro presidente, solo conoscendo i suoi progetti la gente può decidere se appoggiarla e venire alla stadio. Altrimenti anche i tifosi vivranno alla giornata disertando una stadio che meriterebbe altri palcoscenici.

CLICCA QUI PER LA NUOVA PAGINA FACEBOOK DI COSENZACHANNEL – ATTUALITA’

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina