Tutte 728×90
Tutte 728×90

AMMINISTRATIVE 2016 | Davide Bruno crede nel bis: «Mario Occhiuto sindaco già al primo turno» (VIDEO)

AMMINISTRATIVE 2016 | Davide Bruno crede nel bis: «Mario Occhiuto sindaco già al primo turno» (VIDEO)

L’assessore uscente, candidato alla carica di consigliere comunale nella lista “Forza Cosenza”, ripercorre gli ultimi anni di amministrazione e promette di impegnarsi sempre di più per le politiche giovanili. Sugli addii di Fresca e Mayerà è lapidario: «Non sono preoccupato»

«Sarà l’ultima competizione comunale della mia carriera politica e sono convinto che ci sono le condizioni per vincere già al primo turno». Davide Bruno si racconta a Cosenza Channel in vista dell’imminente prima fase della lunga campagna elettorale che si aprirà ufficialmente con la presentazione delle liste che dovranno essere consegnate entro le ore 12 di sabato. Bruno è un servitore dello Stato, trasparente nella sua azione amministrativa e profondo conoscitore del mondo giovanile. È stato assessore per cinque anni e spera insieme a Mario Occhiuto di mettere in campo nuove idee per dare continuità a un progetto politico iniziato nel 2011. «Chiaramente il mio impegno è in favore dei giovani, delle politiche giovanili e soprattutto verso un modo di amministrare che in questi anni è stato sempre trasparente». Sarà uno dei candidati alla carica di consigliere comunale della lista “Forza Cosenza” ed è convinto, come detto, che la coalizione di centrodestra possa superare il 50% dei voti già al primo turno. «Abbiamo iniziato opere importanti, dando una nuova impronta alla città. L’amministrazione Occhiuto è stata capace di creare più movimento per le giovani generazioni e per il futuro ci auguriamo di completare il lavoro svolto che si è interrotto per colpa di altri nei mesi scorsi». Davide Bruno pensa che nei prossimi cinque anni la nuova amministrazione dovrà occuparsi maggiormente delle fasce più deboli ed incrementare un rapporto di collaborazione con quei quartieri che vivono con maggiori difficoltà. Il suo auspicio è che i giovani vadano a votare per cambiare «una classe dirigente che ormai siede da oltre 30 anni in Consiglio comunale. Questa sarà la mia ultima esperienza da consigliere comunale e invito la mia generazione a recarsi alle urne». L’amministrazione uscente parte «da una squadra composta di persone serie e pulite che in questi anni ha costruito qualcosa di importante per Cosenza. Partiamo quindi da quello che abbiamo realizzato e siamo convinti che possiamo fare ancora meglio». C’è chi dice, però, che Occhiuto e i suoi rispetto alla precedente competizione elettorale abbiano perso tanti voti considerate le fratture con i Gentile, Morrone e quella parte della sinistra che al ballottaggio ha votato per l’architetto, ma allo stesso tempo potrebbero contare sul voto d’opinione che a quanto pare sembra radicato in città. «In questi anni siamo stati vicini alla gente che ha toccato con mano la nostra capacità a risolvere i problemi. Il voto d’opinione è consequenziale». Nelle ultime ore due ex assessori, Giulia Fresca e Nicola Mayerà, hanno deciso di sposare il progetto politico di Carlo Guccione: «Sinceramente non sono preoccupato, perché sono persone che non si sono mai misurate e non hanno avuto un contatto diretto col territorio. Auguro a entrambi una bella affermazione personale, ma dico loro che le elezioni saranno vinte dalla nostra coalizione». Infine «l’unica promessa che mi sento di fare ai miei concittadini è che rimarrò quello di sempre, attento alle istanze della gente e soprattutto più maturo dopo aver acquisito un’esperienza amministrativa che mi consentirà di proporre tante altre cose per la mia città». (a. a.)

 

Related posts