Tutte 728×90
Tutte 728×90

Contro l’Ischia spazio a Saracco. Anche i baby della Berretti incrociano le dita

Contro l’Ischia spazio a Saracco. Anche i baby della Berretti incrociano le dita

Il vice di Perina spera di fare l’esordio stagionale dopo un campionato intero vissuto in modo professionale. Nella ripresa spazio anche per uno tra Di Somma, Gaudio e Bilotta?

L’ultima gara di campionato rappresenta da sempre il modo di poter dare spazio a chi nel corso della stagione non ha accumulato molte presenze. Cosenza-Ischia, sebbene sia un appuntamento da non fallire (non si sa mai…, ndr), potrebbe vedere in campo alcuni elementi poco utilizzati dal tecnico Roselli. Quasi sicuramente verrà dato spazio a Saracco tra i pali, chiuso da uno strepitoso Perina che si è guadagnato domenica dopo domenica la nomination di miglior rossoblù dell’anno. Saracco è un portiere affidabile che ha avuto la sola sfortuna di trovarsi davanti due mostri come l’ex Melfi e Ravaglia. Se nell’ultimo torneo ci fu la Coppa Italia a dargli visibilità prima del rush finale, l’uscita di scena dei Lupi al primo turno gli ha tolto minutaggio. I componenti dello staff tecnico non esitano però a tesserne le lodi, così come Meluso che in estate gli ha fatto firmare un contratto fino al 2017 (più opzione). Con Saracco che spera nella maglia numero 1, è probabile che nella ripresa tocchi ad un giovane della Berretti. Di Somma è il candidato principale: classe ’97, ha sviluppato un fisico da corazziere al punto che nei match contro i pari età risulta fuori concorso. E’ già stato impiegato a Martina e ad Agrigento dove trovò il tempo di litigare con Capuano, uno di vent’anni più grande. Attenzione però ai prodotti locali della cantera: Bilotta, Novello e Gaudio aspettano soltanto un cenno da Roselli. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it