Tutte 728×90
Tutte 728×90

Prescrivevano farmaci psicotropi, il gip: «Interdizione per sei medici»

Prescrivevano farmaci psicotropi, il gip: «Interdizione per sei medici»

Il giudice Ferrucci applica l’interdizione alla professione medica per sei medici indagati nell’ambito dell’operazione “Fentanil” condotta dai carabinieri della Compagnia di Rende

I carabinieri hanno eseguito, su disposizione del gip del tribunale di Cosenza Giusy Ferrucci, delle misure interdittive ai danni dei 6 medici di base, tutti di Bisignano, nel Cosentino, che sono stati coinvolti, il 5 maggio scorso, nell’operazione “Fentanil”, riguardante uno “spaccio non convenzionale”, ovvero la prescrizione abusiva di farmaci psicotropi, che finivano a tossicodipendenti o addirittura venivano rivenduti. Nell’operazione furono arrestati il pregiudicato Stefano Natalizio (53 anni) – difeso dall’avvocato Antonio Granieri – responsabile anche di un’estorsione, e Tancredo Ferraro, 38 anni, che, a seguito di una perquisizione, era stato trovato in possesso di munizioni da guerra. I farmaci al centro della truffa sono indicati nel trattamento del dolore cronico da cancro, ma venivano prescritti a non aventi diritto e poi spacciati come sostitutivi delle sostanze stupefacenti. I sei medici indagati, che avevano già subito sequestri preventivi per un totale di più di 130 euro, per ripagare il danno causato, risultano adesso sospesi dall’esercizio di pubblico ufficio di medico convenzionato con il Servizio Sanitario nazionale e hanno il divieto di esercitare la professione di medico chirurgo per tre mesi. Si tratta di R.U., 61 anni, C.F., 62 anni, G.D., 59 anni, S.T., 58 anni, C.F.A., 65 anni, e R.F., 56 anni. Nel collegio difensivo vi sono, tra gli altri, gli avvocati Franz Caruso, Pietro Perugini e Nicola Carratelli.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it