Tutte 728×90
Tutte 728×90

Almaviva di Zumpano, i deputati calabresi scrivono al Ministro Poletti

Almaviva di Zumpano, i deputati calabresi scrivono al Ministro Poletti

Al Ministro del lavoro i tre deputati calabresi chiedono di istituire un tavolo di confronto tra le parti «per evitare che la politica aziendale che si sta attuando danneggi la sede calabrese minando un territorio e un’economia già particolarmente fragile e vulnerabile»

I deputati calabresi Franco Bruno, Sebastiano Barbanti e Ferdinando Aiello hanno presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro Poletti sulla situazione di Almaviva. La società, che ha sede a Zumpano e che conta 160 dipendenti, avrebbe attuato un piano di razionalizzazione «in contrasto con il contratto nazionale siglato a Gennaio 2016». «A fronte di ottimi fatturati sia a Zumpano che nel resto d’Italia – si legge nella interrogazione – si parla per la sede calabrese di una prossima razionalizzazione e di un inasprimento del ricorso agli ammortizzatori sociali. Secondo le organizzazioni sindacali – affermano i tre parlamentari – da anni, l’azienda si impegna negli accordi nazionali a trasferire attività sulla filiale in Calabria e a potenziarne l’infrastruttura e le professionalità, ma, realmente, non si riscontrano in modo chiaro ed inequivocabile segni di un progetto industriale serio che dia reali prospettive di più lungo periodo, poiché i tempi dei pochi progetti trasferiti sono sempre limitati alla scadenza degli ammortizzatori sociali». Al Ministro del lavoro i tre deputati calabresi chiedono di istituire un tavolo di confronto tra le parti «per evitare che la politica aziendale che si sta attuando danneggi la sede calabrese minando un territorio e un’economia già particolarmente fragile e vulnerabile».

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it