Tutte 728×90
Tutte 728×90

CosenzaChannel, una stagione di pagelle. Nessuno come Perina

CosenzaChannel, una stagione di pagelle. Nessuno come Perina

Sul podio anche La Mantia e Statella. Bocciati i due acquisti di gennaio, così come Vutov che paga la giovane età. Arrighini sfiora soltanto la sufficienza.

tedeschi bacia perinaUn anno intero di giudizi. Trentaquattro partite di campionato, analizzate secondo le pagelle di Cosenza Channel per conoscere chi, secondo la nostra redazione, è stato il miglior rossoblù dell’anno. Ne è venuta fuori un’analisi interessante con tanti punti di lettura e diverse considerazioni. Iniziamo dal migliore: Pietro Perina. Il portiere del Cosenza non ha mai preso un’insufficienza in pagella. Prestazioni sempre positive con i picchi di Catania e della partita contro il Foggia al Marulla: in entrambi i casi  8 in pagella. E’ ancora negli occhi di tutti la doppia parata (rigore e ribattuta) su Iemmello  che Cosenza Channel ha giudicato così: “Fredda lui Iemmello appena stava facendo prendere il volo all’aquilotto. Strepitoso sulla ribattuta”. Un campionato grandioso legittimato da una media del 6,42 grazie al 6,29 dell’andata ed al 6,56 del ritorno, segno anche del miglioramento continuo avuto dal portiere pugliese. Per lui, oltre ai due 8, anche ben otto partite premiate con il 7 in pagella. Campionato da incorniciare e, soprattutto, da riconfermare il prossimo anno.

Al secondo posto ecco Andrea La Mantia. L’attaccante romano, oltre ai 13 gol,  chiude il campionato con una media del 6,30 nei giudizi di Cosenza Channel. Questo grazie soprattutto ad uno splendido girone di ritorno chiuso con la splendida media del 6,61, periodo nel quale risulta essere sia il calciatore migliore della rosa che quello con più migliorato in confronto al 6 dell’andata. La Mantia  è anche l’unico calciatore della rosa del Cosenza 2015/2016, premiato per ben 3 volte con l’8 in pagella. Tutte nel girone di ritorno e le ultime due consecutivamente negli ultimi due turni di campionato:  ad Andria ed in casa con l’Ischia. L’8 che resta nella storia però nella storia è quello contro il Catanzaro in casa lo scorso 14 febbraio, quando entra e pareggia la partita:  “Supremo in occasione del pari. Per poco non concede il bis”. Com’è ben noto, La Mantia è in scadenza ma le ultime parlano di una proposta concreta da parte del Cosenza per rinnovare.

statella feta a rietiChiude sul podio Giuseppe Statella. L’ala rossoblù conclude la stagione con una media del 6,21 (6,14 all’andata e 6,28 al ritorno). Secondo Cosenza Channel ,la sua miglior partita è nella vittoria esterna di Monopoli:” Entra in tutte le reti. La prima la inventa e la serve su un piatto d’argento. Dopo qualche minuto sceglie di timbrare il cartellino personalmente. Al 95′ regala a Parigi il sogno di una vita”. Voto 7,5.  Pietra miliare alla quale rinnovare al più presto il contratto e sulla quale costruire la nuova squadra. Positivissimo anche il campionato di Fiordilino, appena fuori dal podio con un bel 6,19 e con ben due 8 in pagella (a Martina ed in casa col Catanzaro). Conferme importanti per Corsi (6,12), Arrigoni (6,12), Tedeschi (6,09) e Ciancio (6,07).
Passiamo a chi invece è stato rimandato o bocciato dai giudici di Cosenza Channel. Sfiora soltanto la sufficienza Andre Arrighini (5,99). L’attaccante toscano, segna 9 gol, ma sbaglia troppe volte la partita con il punto più basso toccato con il 4,5 di Ischia: “I gol falliti nella ripresa a porta spalancata per poco non costavano la vittoria”. Troppo discontinuo ed a fronte delle positivissime partite di Martina e con l’Ischia in casa, quando in pagella prende due bei 7,5, ecco i 5 con Akragas e Foggia all’andata e sempre Akragas, Matera, Paganese e Lecce al ritorno.

di nunzio col messinaNon arrivano alla sufficienza nemmeno Blondett Criaco. Per entrambi una media del 5,97con andamento diverso sempre secondo Cosenza Channel. Il difensore ligure gioca un’andata da 5,92 ed un ritorno da 6,03 mentre l’ala reggina gioca meglio nella prima parte di campionato (6,08) che nella seconda (5,86). Subito dietro di loro ecco Paride Pinna con 5,95. Ci si aspettava forse di più dal calciatore sardo.  Bocciato anche Antonio Vutov con 5,86. Qualche lampo di classe come la partita casalinga contro il Catanai (voto 7), ma il ragazzo bulgaro pare ancora acerbo per poter sostenere un campionato  intero da protagonista. Non certo positivo nemmeno il campionato di capitan Caccetta che ha però come attenuante i tantissimi infortuni che lo hanno afflitto durante tutto l’anno. Per il centrocampista una media del 5,84 con tanti 5 e due soli 6,5 (in casa con Akragas ed Ischia). Negative anche le prestazioni dei due acquisti di gennaio. Cavallaroracimola una media del 5,90 (la stessa di Guerriera ceduto a gennaio) mentre Di Nunzio è addirittura il peggiore di tutto il girone di ritono nei giudici di Cosenza Channel con una media di 5,81 nelle 11 partite nelle quali ha preso voto.  Peggio di lui soltanto Raimondi. Per l’attaccante padovano un girone solo con la maglia del Cosenza, ma assolutamente da dimenticare e chiuso con una media di 5,65. (Alessandro Storino)

media voto

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it