Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il commissario Carbone: «Relazione pubblicata senza autorizzazione». E presenta una denuncia in Procura

Il commissario Carbone: «Relazione pubblicata senza autorizzazione». E presenta una denuncia in Procura

Una nota inviata dal Comune di Cosenza spiega che il commissario straordinario non ha preso bene la pubblicazione della relazione sui debiti di Occhiuto inviata al prefetto di Cosenza

La relazione sui debiti di Occhiuto non doveva essere pubblicata. Lo scrive il commissario straordinario del Comune di Cosenza Angelo Carbone che in una nota stampa comunica che «in proprio ed in qualità di rappresentante legale pro tempore del Comune, ha sporto, ieri, denuncia in relazione alla diffusione e pubblicazione non autorizzate della lettera indirizzata alla Prefettura di Cosenza e relativa all’interpellanza parlamentare n.2-013-78 dell’onorevole Magorno ed altri». Nel pomeriggio la seconda precisazione del commissario Carbone: “La nota oggetto della diffusione non autorizzata dava risposta ad elementi istruttori relativi ad una interpellanza parlamentare e riguardava fatti e situazioni ancora in via di accertamento e non può considerarsi, pertanto, la formale risposta all’atto parlamentare”.

Domanda: i cittadini non dovevano essere informati della vicenda che tra l’altro era già ampiamente di dominio pubblico visto che i diretti interessati ne avevano già parlato in maniera ufficiale? La notizia pubblicata ieri prima dal corrieredellacalabria.it e poi ripresa da tutti gli altri portali d’informazione ha fatto il giro del web: dai “mi piace” e condivisioni su Facebook e relativi commenti – da Occhiuto alla Santelli per non parlare degli avversari politici dell’ex sindaco di Cosenza – ai “cinguettii” su Twitter, senza dimenticare che i quotidiani locali hanno approfondito la notizia stessa.

Related posts