Tutte 728×90
Tutte 728×90

Meluso vede Modesto. Ma il Cosenza valuterà il ritorno del terzino più avanti

Meluso vede Modesto. Ma il Cosenza valuterà il ritorno del terzino più avanti

Il ds, prima della partenza per le Final Eight di Primavera, ha visto il laterale sinistro del Crotone che era passato a salutare il segretario Massimo Bandiera.

Rivedere Francesco Modesto (’82) al Marulla a distanza di quasi 15 anni? Forse. Il calciatore dal primo luglio sarà libero di cercarsi una nuova squadra, ma fino a quel giorno resterà sotto contratto con il Crotone. Normale che a poche settimane dalla scadenza abbia tutta l’intenzione di conoscere il proprio futuro. Ecco, allora, che l’ipotesi Cosenza potrebbe prendere piede, ma non subito perché il club rossoblù ha intenzione di capire fino a che punto potrebbe convenire aprire le porte al ritorno del terzino e prima vorrebbe parlare con Simone Ciancio (’87). Nel giorno in cui Statella si è legato ai Lupi fino al 2018, Mauro Meluso ha incontrato pure il vecchio pupillo di Ciccio Marino. Casualmente, sussurra qualcuno. La versione trapelata è che Modesto si trovasse al San Vito per salutare Massimo Bandiera, segretario della società presieduta da Eugenio Guarascio e suo amico dai tempi della Reggina. Sarà, ma ha fatto anche la conoscenza del direttore sportivo che alla fine avrà l’ultima parola sulla vicenda. Roselli, da stasera alle Final Eight in Emilia al fianco del ds, sta alla finestra. Conosce la carriera del prodotto della cantera del 1914 e sa bene delle 338 presenze tra i professionisti con 16 reti. Modesto, tuttavia, nelle ultime due stagioni ha giocato poco a Crotone: 13 gettoni l’anno scorso e 11 nel torneo culminato con la promozione in A. Adesso è a caccia di una nuova avventura.

Related posts