Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Roselli cerca risposte. Lecce forte su Arrigoni e Padalino

Cosenza, Roselli cerca risposte. Lecce forte su Arrigoni e Padalino

Il tecnico umbro era legato a Meluso, che al Via del Mare vorrebbe portare l’ex del Matera e il mediano dei Lupi. “Il Santo” dovrebbe restare in rossoblù.

Via Meluso, va via anche Roselli? N0, le cose non sono legate direttamente anche se di sicuro il tecnico rossoblù non ha gradito l’epilogo tra il direttore sportivo e la società. Il rapporto tra i due era molto solido, tanto che dal Salento rimbalzano incontrollate voci su un doppio colpo del Lecce in casa Cosenza. Prematuro, ma non impossibile perché “il Santo” in settimana (domani o mercoledì al massimo) tornerà di fretta e furia in Calabria per parlare con il presidente.   Guarascio lo ha sentito ieri e gli ha garantito che andrà avanti con rinnovate ambizioni di vertice. Se le idee sul campionato saranno differenti, anche lui però sceglierà di non proseguire l’avventura in riva al Crati. Fermo restando che non è nella stessa posizione di Meluso: il direttore era a scandenza e quindi libero di poter trovare subito una nuova occupazione. A lui, nel peggiore dei casi, potrebbe toccare star fermo un anno, ma Guarascio difficilmente lo bloccherebbe. C’è da sottolineare, tuttavia, che Meluso sembra orientato ad affidare la panchina a Pasquale Padalino, a cui vuole regalare subito Andrea Arrigoni (’88). Il regista, che non ha trovato l’accordo con il Cosenza cambierebbe così maglia a meno che Guarascio non lo accontenti per come non è riuscito a fare finora.

PRIORITA’. La scelta del nuovo responsabile dell’area tecnica e il rinnovo dei calciatori sono gli argomenti di cui parleranno nell’imminente (ennesimo) summit di Lamezia Terme. Una scelta sul successore di Meluso non potrà avvenire prima di una settimana, cosa che complica terribilmente le trattative con i vari La Mantia, Criaco, Corsi, Ciancio e dello stesso Arrigoni. Toccherà a Guarascio in persona prendere in mano la situazione in assenza di altre cariche in società. Tutti hanno offerte e tutti aspettavano che l’ex attaccante della Lazio affondasse il colpo. Le candidature di Dolci e Preite, più quella di Cerri come consulente di mercato sono al vaglio del club come spiegato ieri sera. La situazione in cui si è ritrovato il Cosenza non è certo il massimo e Roselli lo sa, ma apertamente non lo dichiarerà mai. Mille altre volte ha sottolineato invece che i calciatori che allena sono i migliori del mondo. Vale lo stesso discorso per la squadra a cui è legato. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it