Tutte 728×90
Tutte 728×90

PD AL COLLASSO | Tempi duri anche per Oliverio. Al capolinea la Giunta tecnica?

PD AL COLLASSO | Tempi duri anche per Oliverio. Al capolinea la Giunta tecnica?

Il voto di Cosenza è anche un segnale per il Governatore della Calabria. Le accuse degli iscritti: lontano dai problemi veri dei cittadini e litigi continui. L’esecutivo regionale potrebbe avere esaurito il suo compito.

Carlo Guccione ci ha messo la faccia e non è la prima volta che lo fa. In Consiglio regionale è l’anima critica del Pd soprattutto all’indomani della sua defenestrazione dovuta all’inchiesta “Rimborsopoli” condotta dalla procura della Repubblica di Reggio Calabria. Ieri mattina Guccione, tuttavia, ha usato spesso il politichese per dire e non dire quello che in realtà pensa da tempo. In campagna elettorale ha organizzato diversi incontri con il Governatore Mario Oliverio e tutti sanno che il consigliere regionale non ha mandato giù l’esclusione dalla Giunta e proprio all’esecutivo regionale – formato esclusivamente da tecnici – sono dirette le sue critiche. L’apporto di Oliverio sulle elezioni comunali di Cosenza è stato nullo e lo dicono i dati definitivi che condannano il Pd all’ultimo posto su scala nazionale. Il voto cosentino è, e non può essere altrimenti, anche un segnale al presidente della Regione Calabria. Il Pd è lontano dai problemi veri dei cittadini e passa il tempo a litigare. Le faide interne che hanno costretto Lucio Presta a ritirarsi dalla tornata elettorale di Cosenza sono le stesse che hanno portato il partito al collasso. Basti ricordare lo scontro verbale tra Nicola Adamo e Mimmo Bevacqua prima che il manager dei vip dello spettacolo salutasse tutti per far ritorno a Roma. Quale sarà dunque il futuro dei democrat calabresi? Se a Cosenza è necessaria una profonda rifondazione, mettendo alla porta coloro i quali hanno distrutto il Pd e dando spazio ai Giovani democratici del circolo “Aldrovandi”, il destino della Giunta regionale – alla luce del disastro in terra bruzia – sembrano segnato. E’ finito – dicono in tanti – il tempo dei tecnici ed è giunto il momento che i partiti tornino a governare i calabresi, altrimenti il Pd rischia di scomparire totalmente dalle urne. (a. a.)

Related posts