Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza pronto al sacrificio per Marotta. Prime offerte a Corsi e Criaco

Cosenza pronto al sacrificio per Marotta. Prime offerte a Corsi e Criaco

L’attaccante del Benevento è l’obiettivo principale di Cerri che tenterà di trattenere anche Arrighini. Quasi impossibile blindare Ciancio al Marulla, ecco chi lo cerca.

Chiuso il discorso relativo alla questione del responsabile dell’area tecnica, in casa Cosenza è tempo di pensare da subito ai rinnovi contrattuali con un occhio al calciomercato. La coppia Cerri-Roselli si è messa subito all’opera e dopo la presentazione di questa mattina, il nuovo responsabile dell’area tecnica creerà i presupposti per il prolungamento del rapporto lavorativo con Angelo Corsi (‘89). Il polivalente calciatore ciociaro è in città e farà la conoscenza del suo nuovo direttore. Gli verranno prospettati dodici mesi, premi e un aumento salariale: la richiesta è di un biennale. Insomma, si tratterà fino a raggiungere l’intesa. Subito dopo sarà il turno di Marco Criaco (‘89). Per il centrocampista reggino è pronto un accordo fino a giugno 2017: sarebbe la sua quarta stagione al Marulla. Persi Arrigoni e La Mantia, anche Simone Ciancio (‘87) è a un passo dall’addio. Aspetta il rialzo della Cremonese, in alternativa valuterà la Salernitana in B o Catania e Lecce in Lega Pro. Il grande campionato disputato, la mancata cessione e la tardiva offerta per il rinnovo hanno reso quasi impossibile la sua permanenza.

COPPIA GOL. Il lavoro di Cerri non si esaurirà certo in un paio di telefonate, perché nella riunione avuta ieri pomeriggio con Guarascio e il tecnico umbro è emerso un dato chiaro: si cercherà in tutti i modi di trattenere Andrea Arrighini (‘90) nonostante l’attacco sferrato dal Cittadella. Non solo, perché Roselli pare non essersi strappato i capelli per l’addio di La Mantia ed ha rilanciato. Il sacrificio chiesto al presidente ha un nome ed un cognome: Alessandro Marotta (‘86), centravanti del Benevento. Il bomber napoletano nel biennio trascorso sul Sannio ha realizzato 17 gol, ma creando i presupposti per i centri dei compagni. Fresco della promozione tra i cadetti, campionato già affrontato con il Bari, non dovrebbe essere però riconfermato. Cerca una nuova sfida e l’opulento Catania ha già bussato alla sua porta, così come anche il Catanzaro ha fatto un sondaggio. Il Cosenza però è pronto a consegnargli la maglia numero nove e due anni di contratto che permetterebbero di ammortizzare un ingaggio importante. Se dovesse restare al meridione, i Lupi sarebbero quantomeno alle spalle degli etnei che con il budget a disposizione potrebbero prendere chiunque. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it