Tutte 728×90
Tutte 728×90

Turni strazianti, revocata licenza ad agenzia di sorveglianza

Turni strazianti, revocata licenza ad agenzia di sorveglianza

Dai controlli effettuati dalle autorità competenti sono emerse una serie di violazioni che ponevano a rischio la stessa integrità psicofisica degli operatori stessi.

Dopo l’esecuzione di numerosi controlli amministrativi disposti dal Questore di Cosenza, dr. Luigi Liguori, presso tutti gli istituti di vigilanza della provincia, a seguito delle verifiche presso la sede operativa ed amministrativa di un istituto avente sede nella Sibaritide è stata inoltrata una corposa e circostanziata proposta alla Prefettura di Cosenza finalizzata alla revoca della relativa autorizzazione.

Il Signor Prefetto, valutato positivamente l’esito degli accertamenti della Questura, considerato che l’istituto perseverava nelle violazioni nonostante fossero stati concessi tempi tecnici di regolarizzazione, ha decretato la revoca della licenza in capo all’istituto predetto con efficacia del provvedimento dal decimo giorno successivo alla notifica, avvenuta in data odierna, trascorsi i quali l’atto avrà piena efficacia con ogni conseguenza di Legge.

Il Decreto di revoca consegue al mancato adeguamento alla disciplina di riorganizzazione della materia, introdotta con il D.M. 269/2010, che ha previsto nuovi e più stringenti criteri per l’ottenimento e/o mantenimento di tali autorizzazioni, al fine di garantire una maggiore professionalità nella gestione degli istituti di vigilanza che svolgono importanti compiti ausiliari in materia di Pubblica Sicurezza, attraverso operatori armati: le Guardie Particolari Giurate.

Tra le violazioni riscontrate ve n’erano talune che ponevano a rischio la stessa integrità psicofisica degli operatori a causa, ad esempio, di ripetuti turni prolungati e non conformi alla disciplina contrattuale, con possibili riflessi negativi che avrebbero potuto riverberarsi anche sulla pubblica collettività che ad essi si rapportava.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it