Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, anche Barba e Hamlili sul taccuino di Cerri. Torna di moda Speranza

Cosenza, anche Barba e Hamlili sul taccuino di Cerri. Torna di moda Speranza

Il capo dell’area tecnica continua a sondare il mercato. Novità in vista anche per la questione-Marotta e per il terzino dell’Empoli Borghini.

Nuova giornata piena di lavoro per il responsabile dell’area tecnica rossoblù Massimo Cerri. Il mercato del Cosenza non è ancora partito, ma gli ultimi passi con la vecchia stagione saranno il rinnovo di Angelo Corsi (’89) e dello staff di Roselli composto da De Angelis, Bruni e Orlandi. Per una questione di praticità, i Lupi si stanno concentrando maggiormente sull’attacco.

PRIME SCELTE. L’obiettivo dichiarato è Alessandro Marotta (’86), nome inflazionato ai massimi livelli dopo aver svelato l’appeal esercitato dalla punta del Benevento su Via degli Stadi. E’ chiaro che serve un sacrificio e si è pronti a farlo nel limite del ragionevole. L’entourage del calciatore quantificherà a giorni le richieste del centravanti e se saranno alla portata di Guarascio si affonderà il colpo. C’è da tenere in considerazione che Auteri potrebbe portarlo con sé qualora scegliesse Catania o Matera. Andrea Arrighini (‘91) continua a tenere in apprensione Cittadella e Cosenza. I veneti lo corteggiano fortemente, fanno leva sulla sua voglia di Serie B e devono trovare un accordo con l’Avellino sulle modalità di trasferimento.

GIOVANI GIA’ PRONTI. Per l’organico rossoblù si cercano under validi che grazie alla loro affidabilità ottimizzerebbero il budget. Gli esempi di Luca Fiordilino (‘96) e Antonio Vutov (‘96) sono calzanti, ma non si tratta degli unici nomi sul taccuino di Cerri. Sono stati fatti i primi passi per sondare la disponibilità dei club di appartenenza per Bruno Borghini (‘97). L’Empoli apre all’idea della soluzione prospettata dai calabresi, ma valuta le proposte di due squadre toscane che permetterebbero al Nazionale Under 19 di restare vicino casa. Un occhio di riguardo è stato rivolto a Gianluca Barba (‘95). Cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta è un jolly di centrocampo sotto contratto con il Pescara. Con la Pro Piacenza nel girone B è andato a segno 4 volte disputando 27 match ed ha giostrato non solo nel mezzo, ma anche sugli esterni. Ha dimostrato di possedere carattere, tecnica, gamba e serietà.

ESPERIENZA. Non sarà il sostituto di Arrigoni per qualità, ma Zaccaria Hamlili (‘91) è un mediano che fa la guerra. Nato a Brescia, ma di chiare origini marocchine, si è messo in mostra con la maglia della Virtus Entella da giovanissimo. Positive le esperienze a Cuneo e Forlì. Ad Ancona ha giocato da titolare e vanta con i dorici un accordo fino al 2017. Non sarà semplice strapparlo ai biancorossi, ma oggi c’è stato il primo abboccamento. A qualche chilometro di distanza, ma in Abruzzo, gioca Ivan Speranza (‘85). Lo stopper mancino del Teramo è stato vicino al Cosenza in passato, nel frattempo si è radicato in città. Meluso lo ha cercato nell’ultimo periodo di militanza sulla poltrona di ds al Marulla, in mattinata è toccato a Cerri riallacciare i fili. Operazione complicata, quasi impossibile. Ha un altro anno di contratto e a breve discuterà il rinnovo a cifre considerevoli. I Lupi dovranno mettere almeno un triennale sul tavolo. Un altro sacrificio in vista? Difficile solo ipotizzarlo. (Antonio Clausi)

Related posts