Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Guarascio chiama D’Aniello. Può fare il segretario generale

Cosenza, Guarascio chiama D’Aniello. Può fare il segretario generale

Massimo Bandiera potrebbe tornare a lavorare a Siracusa per motivi personali. Il presidente ha sondato l’ex ad del Teramo, già direttore generale di Lecco e Varese.

Riunioni organizzative continue in casa Cosenza. I rossoblù hanno deciso di rifarsi il look non solo in campo, ma anche fuori. La scelta del responsabile dell’area tecnica Massimo Cerri e l’investitura a direttore generale di Carlo Federico hanno regalato visi nuovi, ma il solco è ormai tracciato. A testimonianza delle intenzioni di Eugenio Guarascio, deciso a strutturare un gruppo di lavoro che renda meno pesanti eventuali addii, è arrivata nei giorni scorsi la nomina di Simona Di Carlo a responsabile delle strategie di marketing del club. Non è finita qui tuttavia, perché il numero uno della società sta sondando una serie di profili a cui poter affidare la gestione amministrativa del sodalizio. Nelle scorse settimane il Siracusa ha fatto delle avance al segretario Massimo Bandiera, validissimo collaboratore del patron, ma originario proprio della città aretusea. Al momento è l’unico in possesso di un tesserino da direttore sportivo, motivo per cui andrebbe sostituito rapidamente nel caso decidesse di tornare a casa per motivi personali (solo per quelli e non per altro, ndr). Il trasloco non avverrebbe prima dell’1 luglio e non è detto che avvenga.

A tal proposito si registrano i contatti avuti da Guarascio con Giuseppe D’Aniello (foto laprovinciadilecco), fresco dell’esperienza al Teramo dove ha ricoperto la carica di amministratore delegato. Napoletano, ha iniziato la carriera manageriale proprio tra le fila dei partenopei in qualità di segretario del settore giovanile. Dopo tre anni alle dipendenze di De Laurentiis, ne ha passati quattro da segretario generale al Lecco e altri quattro a Varese dove ha svolto le mansioni di direttore organizzativo e di direttore generale. Ha superato il corso di ds e conosce da vicino Giorgio Roselli con cui è stato a stretto contatto in occasione dell’avventura a Lecco. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it