Tutte 728×90
Tutte 728×90

Manca un mese allo show di arti marziali in Calabria

Manca un mese allo show di arti marziali in Calabria

Tutto pronto per il Tatami-pro, il torneo più atteso del point fighting nazionale. Parteciperanno tutti gli atleti di punta delle singole discipline.

Il countdown è già iniziato, ma il patron Giorgio Lico giura che per la nuova edizione del Tatami pro, a Pizzo Calabro, sia già tutto pronto. Ospite d’eccezione il presidente della Wako Europe nonché vicepresidente della Wako mr, Roy Baker ad impreziosire un tatami già colmo di campioni. I riflettori, quest’anno, si accenderanno nella serata di sabato 23 luglio e sarà un tripudio di colori, mosse speciali e grinta da vendere. A scontrarsi nel torneo più atteso del point fighting nazionale e non i campioni in carica – vincitori della scorsa edizione – gli atleti di punta della Thunder Pizzo, società organizzatrice: Giulia Cavallaro, -55 kg e Vincenzo Gagliardi, -60 kg; Georgian Cimpeanu, -70 kg del Team Lanzilao di Roma, Davide Guffanti -80 kg della Kba Legnano e Paolo Niceforo +80 kg della Fire Generation Chioggia. A contendere la cintura di miglior pointfighter, nell’angolo opposto Alessia Schetter -55 kg della Winner Team di Napoli, Gabriele Lanzilao -60 kg del team laziale Lanzilao, Ennio Giordano -70 kg della Asd Aikya Palermo, Gianni di Bernardo -80 kg della Winner Team e Giuseppe De Marco +80 kg della Ciurelli Team Monteiasi. Gli atleti selezionati in una apposita fase di qualificazione tenutasi lo scorso maggio in terra campana, sono tutti atleti di livello internazionale che hanno o ancora indossano la maglia azzurra della nazionale italiana.
«Match di cartello – asserisce Giorgio Ceravolo, addetto stampa della Fikbms nonché organizzatore dell’evento insieme a Lico – sarà quello che vedrà contrapposte Roberta Cavallaro e l’irlandese Shauna Bannon che si daranno battaglia per conquistare il prestigioso titolo intercontinentale “Wako-Pro” per la categoria -60 kg». «Un torneo questo – continua Ceravolo – che sta crescendo sempre più e che conta di fare il doppio delle presenze della scorsa edizione». Anche la squadra dei direttori di gara sarà composta da professionisti quali Thodoros Theodorakakos (Grecia), Carl Wilson (Irlanda) e Manuel Doria. Manca poco meno di un mese. Ci siamo. (Alessandro Feltrinelli)

Related posts